•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 5 novembre, 2014

articolo scritto da:

Bilancio M5S, 1,5 milioni per “fondo rischi”: in arrivo nuove espulsioni?

M5S

Venerdì scorso, l’Ansa aveva rivelato il “bilancio previsionale 2014” del Movimento 5 Stelle. Il documento entrato in possesso dalla maggiore agenzia di stampa italiana è stato presentato il 22 ottobre dai parlamentari/cittadini pentastellati. Tra le molte voci in capitolo, gli osservatori più attenti ne hanno trovata una particolarmente interessante: dei fondi che avanzano nel bilancio (2,44 milioni in tutto), 1,5 milioni sono riservati ad un “fondo rischi” mentre altri 100 mila euro ad un “fondo rischi generico”. Spiega l’Ansa che “in assemblea non sarebbe stata precisata la finalità del fondo, né cosa si intenda per rischi”. Soprattutto tra i detrattori, ma anche tra i “dissidenti”, si ipotizza che questi fondi servano a compensare altre possibili espulsioni dal gruppo parlamentare (e quindi dal Movimento).

IL BILANCIO – Il “contributo unico omnicomprensivo” assegnato dalla Camera ai gruppi parlamentari proporzionalmente al numero dei seggi è di 5,2 milioni di euro. Una parte di essi viene speso nei cosiddetti “centri di costo”: 8mila euro per gli acquisti di beni, 31mila per i servizi, 110mila di consulenze, 160mila per gli stipendi dei dipendenti amministrativi e 230mila per la segreteria generale. Ma i maggiori oneri provengono dall’ufficio legislativo (cura proposte di leggi e studia gli emendamenti) e dalla comunicazione: rispettivamente 1,71 e 1,23 milioni. Vero è che la “sproporzione” tra i due uffici è molta. Al legislativo lavorano 41 dipendenti, alla comunicazione 18 (meno della metà). Va da sé che la retribuzione di questi ultimi sia mediamente più alta.

grillo2

“FONDO RISCHI” – Se le ipotesi dei dissidenti fossero fondate (apparentemente sono solo congetture anche se il silenzio sul tema è alquanto sospetto), è facilmente comprensibile l’istituzione del “fondo rischi” all’interno del bilancio. La Camera distribuisce fondi proporzionalmente al peso in Parlamento di ogni gruppo. Ergo: se qualche parlamentare passa ad altro gruppo (Gruppo misto o altri partiti), anche le casse del movimento ne risentono. Così gli 1,5 milioni servirebbero per coprire altre possibili espulsioni. Che ci sia una nuova purga in arrivo?

L’attacco di Raggi al governo – CLICCA IL VIDEO

L'attacco di Raggi al governo

Sondaggio Post Verità

Sondaggio Post Verità

La domanda del giorno

Salvini: "Il centrodestra è morto". Secondo voi il segretario leghista ha...

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

#doposci

#doposci

articolo scritto da:

11 comments
Rema Reddy
Rema Reddy

Tu smetti.. Cambia paese... o dientro o fuori

Raffaello Colli
Raffaello Colli

4 aderenti in tutto il paese sarebbero comunque una percentuale troppo alta, preferirei la scomparsa totale dalla circolazione, questi riescono a far sembrare presentabile gente come Brunetta e Salvini, che livellamento verso il basso davvero!

Rino Alla Carica
Rino Alla Carica

ma i fondi per andare a fare in culo sti 4 decerebrati li avranno creati ?

Antonio Fedele
Antonio Fedele

Scoperte dell'acqua calda Beppe ha capito che molti è ripeto moltissimi non hanno capito .lui ci sguazza

Lorenzo Gucciarelli
Lorenzo Gucciarelli

Forse se controllate bene c'è anche un "Fondo Svizzera"... Beppe ormai è di casa là... al suo arrivo gli stendono sempre il tappeto rosso...

Nicola Pedone
Nicola Pedone

accabbadda inutile grillino , la finta onestà vi seppellirà !!

Nicola Pedone
Nicola Pedone

hanno molti fondi , ma tutti sti soldi chi li controlla ? e chi controllaq il controllore ?? vuoi vedere che controlla il web ?? ahahahahah

Piero Nanni
Piero Nanni

è un fondo per "rischio espulsioni" .........