•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 13 novembre, 2014

articolo scritto da:

Patto del Nazareno: Renzi e Berlusconi, paradossi e finti scricchiolii

legge elettorale - berlusconi quirinale

Altro che scricchiolii, sgretolamenti o frenate varie. Il Patto del Nazareno è vivo e lotta insieme a noi. Che il dialogo tra Renzi e Berlusconi non fosse minimamente in pericolo, era già cosa nota. E il comunicato congiunto diramato ieri sera da Pd e Forza Italia dopo il faccia a faccia di un’ora e mezza tra i rispettivi leader, di fatto certifica il clima di cordiale confidenza nel quale si è svolto il loro ottavo incontro in undici mesi.

Renzi e Berlusconi: “L’accordo è più solido che mai”

La nota si affanna a specificare che “l’impianto di questo accordo è oggi più solido che mai”. E non c’è Fitto o Brunetta da una parte, e sinistra “radicale” dall’altra, che possano incrinare la corrispondenza d’amorosi sensi da tempo instauratasi tra i due non-alleati. Renzi e Berlusconi si apprezzano e se fosse per loro, l’intesa procederebbe spedita verso l’attuazione delle riforme: quella elettorale, in primis. Ma entrambi devono tenere conto dei dissidi interni, delle insofferenze (peraltro legittime) manifestate da chi, nel partito, vorrebbe affrancarsi dal Patto del Nazareno.

incontro renzi berlusconi

Italicum, non c’è intesa su soglia al 3% e premio alla lista

E così, in questo clima da Montecchi e Capuleti, ecco spuntare un comunicato che sarebbe eufemistico definire paradossale. “Siamo in disaccordo su due punti cruciali: soglia di sbarramento al 3% e premio alla lista anziché alla coalizione. Ma la nostra intesa è più solida che mai”. Praticamente è questo il succo della nota congiunta. Le differenze registrate – prosegue il comunicato – “non impediscono di considerare positivo il lavoro fin qui svolto e di concludere i lavori in Aula al Senato dell’Italicum entro il mese di dicembre e della riforma costituzionale entro gennaio 2015”. Si va avanti, insomma, ma non si sa con quali voti. Nel frattempo, Renzi può tenere a bada Alfano, accontentato sulla soglia al 3% e sulle preferenze, e Berlusconi silenziare chi, tra i suoi, criticava una soglia troppo bassa, raccontando di una strenua resistenza opposta al giovane premier decisionista.

Renzi e Berlusconi: “Legislatura avanti fino al 2018”

Altro passaggio importante del comunicato: “Questa legislatura, che dovrà proseguire fino alla scadenza naturale del 2018, costituisce una grande opportunità per modernizzare l’Italia”. Ovviamente questo è da vedere. Berlusconi ha tutto l’interesse del mondo a scongiurare un eventuale voto anticipato, che di fatto lo condannerebbe, considerato lo scarso gradimento di cui attualmente gode, all’irrilevanza politica. Rimanere seduto al tavolo per non essere tagliato fuori dai giochi: questo è ciò che più gli preme. Anche perché le dimissioni di Napolitano sembrano ormai prossime. E Forza Italia ci tiene assai ad avere voce in capitolo nella scelta del prossimo uomo – o della prossima donna – del Colle.


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

14 comments
Giancarlo De Luca
Giancarlo De Luca

Mi avete convinto voterò m5s un calcio in culo ve lo meritate tutto

Paola Mercuri
Paola Mercuri

Questo succede a chi dice che sono tutti uguali. ...il m5s non si è sporcato le mani con questi ipocriti. ...

Roberto Paviola
Roberto Paviola

Ho fatto benissimo a diffidare di Renzi e a non votarlo....

Rosa Trotta
Rosa Trotta

Vorrei sapete tutti e due perché non vi togliete dai coooooooooooghio..... ????

Michele Provenzano
Michele Provenzano

Berlusconi deve proteggere le sue aziende anche se non governa .. nessuno evidenzia che si fida di Renzi

Adriano Buoso
Adriano Buoso

Speriamo tengano, perché se vanno in crisi siamo rovinati!

Marcello Santoro
Marcello Santoro

Italiani siete pronti alla fame? Avete votato per caso per uno dei due? Adesso non lamentatevi e morite con dignità.

Rita Tosi
Rita Tosi

Non saprei chi scegliere. Che schifo

Trackbacks

  1. […] prima difficoltà del Governo Renzi o a fronte di uno scricchiolio del Patto del Nazareno tra Renzi e Berlusconi tutti evocano lo scenario del voto anticipato.  Per capirne di più vediamo chi oggi invece […]