•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 13 novembre, 2014

articolo scritto da:

Della Valle contro Fiat: “Ferrari ha salvato quel bidone”

È un Diego Della Valle agguerrito, quello che, oggi, è intervenuto a Piazza Affari, a Milano, in occasione di Back to Italy. L’imprenditore marchigiano non le manda a dire a nessuno, lanciando bordate al mondo della politica e della finanza.

 “Ferrari ha salvato quel bidone”

Il primo colpo è riservato alla Fiat. Entrando nel merito della scorporo di Ferrari, Della Valle non usa mezzi termini verso l’industria automobilistica di Torino. “Ferrari ha salvato quel bidone che è la Fiat”, ha affermato l’imprenditore di Casette d’Ete, aggiungendo che l’operazione “depaupera l’azienda che invece usava quel denaro per finanziare il suo sviluppo”.

“Adesso quotano in Borsa un pezzetto per ripianare i debiti di Fiat mentre il resto se lo prendono gli azionisti.” ha, poi, continuato Della Valle, che ha concluso: “E’ vergognoso, l’Italia cambierà quando capirà quanto male ha fatto questa famiglia al Paese”.

ferrari-marchionne-montezemolo

L’imprenditore marchigiano, poi, solidarizza con Luca Cordero di Montezemolo, di recente sollevato dall’incarico di presidente del Cavallino rampante: “è vergognoso”, secondo il patron di Tod’s il modo in cui è stato cacciato, sottolineando che “il motivo è evidente”.

“Si vada a votare il prima possibile”

Dopo la Fiat è la volta della politica. Il magnate di Casette d’Ete auspica che “si vada a votare il prima possibile”, perché andare avanti così per altri due anni “significa uccidere il Paese”. Quindi, Della Valle spera che il Parlamento approvi in fretta una legge elettorale, che chiarisca sin da subito il vincitore della contesa. L’imprenditore, poi, non rinuncia a trattare le linee del sistema di voto che gradirebbe di più: introduzione del voto di preferenza ed elezione diretta del Capo dello Stato.

Il presidente della Repubblica “è una figura che deve garantire i politici, e non mi va che lo eleggano i politici”, ha dichiarato l’imprenditore fermano. Nonostante le critiche verso la politica, però, Della Valle ribadisce che con il premier Matteo Renzi “i rapporti sono ottimi”. “Abbiamo magari la stessa visione, ma con percorsi diversi”, ha, poi, continuato il patron di Tod’s, che ha aggiunto: ”quando non eravamo d’accordo ce lo siamo detti in faccia”.

“L’entrata in Rcs, uno sbaglio”

Il magnate marchigiano, quindi, torna sull’entrata in Rcs, di cui è uno dei principali azionisti. “È un investimento tutto sbagliato da parte mia, e pensavo di poter portare la voce dell’impresa”, ha affermato Della Valle, che ha sostenuto di non essere “riuscito a toccar palla”.

Condividi su

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

28 Commenti

  1. Vincenzo Laselva ha scritto:

    Mentre tu fai le scarpe in Cina! Vaffanculoooooooooo

  2. Stefano Bianco ha scritto:

    Parla lo scaparo cinese…. mah

  3. Alfredo Bartolini ha scritto:

    Siete sicuri che lo “scarparo” , come lo chiamate produce in Cina? Di certo, le tasse le paga in Italia!

  4. Paolo De Marzi ha scritto:

    Ha ragione!!!!

  5. Marina Vitelli ha scritto:

    io ti appoggio…ho sempre pensato questo della fiat

  6. Liliana Gianni ha scritto:

    Mah.

  7. Lorenzo Gucciarelli ha scritto:

    Fiat sarebbe dovuta fallire molti anni fa… Mi vergogno di avere in Italia una casa automobilistica come la Fiat. Non prenderei una loro macchina nemmeno se me la regalassero.

  8. Santo Crescente ha scritto:

    Ormai è una guerra tra bande.

  9. Mario Lanza ha scritto:

    ha ragione da vendere. se non ci son soldi per le pensioni chiedetelo a chi è stato cassintegrato a 40 anni

  10. Adriano Buoso ha scritto:

    Taci, venditore di stracci cinesi!

  11. Giuseppe Di Marco ha scritto:

    Vero

  12. Mauro Nalato ha scritto:

    Ma perche’ strilla sempre sto qua

  13. Francesco Baldino ha scritto:

    Io lo vorrei Presidente del Consiglio.

  14. Miky Isola ha scritto:

    Purtroppo tra il marcio e la muffa…..storicamente la Fiat ha avuto molto dallo stato italiano a sua volta ha dato lavoro e opportunità di progresso. Negli ultimi quindici anni é diventata semore più una realtà finanziaria e speculativa. Una multinazionale forse peggiore delle altre con l’arroganza dell’ex monopolio.

  15. Michele Provenzano ha scritto:

    Alfredo proprio così è dei tanti. Industriali che la maggior parte delle produzioni sono in Italia

  16. Mario Turchi ha scritto:

    Perché stai dicendo cazzate. Sei nato cosi o ci sei diventato.

  17. Mario Turchi ha scritto:

    Perché dici cazzate? Non sai un cazzo e ti permetti pure di affermare il falso.

  18. Mario Turchi ha scritto:

    Grande della valle.

  19. Andrea Pauselli ha scritto:

    Cazzate che volano da parte di laselva!!

  20. Davide Bolli ha scritto:

    Maledetti

  21. Marco Spanu ha scritto:

    a prescindere da quello che dice lo scarparo che si può essere o non essere d’accordo PER ANNI E ANNI LA FIAT HA PRESO MILIARDI E MILIARDI DI LIRE FRA CASSE INTEGRAZIONI E AIUTI VARI E ADESSO LA MUSICA E’ FINITA E GLI AMICI SE NE VANNO .

  22. Salvatore Sarnataro ha scritto:

    Agnelli uma piaga italiana

  23. Adriano Carminati ha scritto:

    Si

  24. Michele Molinaro ha scritto:

    Come sempre ce chi trovasi nelle tenebre e non sa quello che scrive. Perchè non ti informi prima di scrivere stronzate.

  25. Michele Molinaro ha scritto:

    Perchè dice la verità.

  26. Michele Molinaro ha scritto:

    Se eviti di scrivere stronzate ci guadagni.

  27. Michele Molinaro ha scritto:

    Pienamente d’accordo.

Lascia un commento