•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 18 novembre, 2014

articolo scritto da:

Roma, Bye Bye Marino. Dal Pd: cambi o se ne vada

tor sapienza marino roma pd guerini sassoli

A Roma Marino sempre più in bilico: la situazione per il sindaco si fa sempre più insostenibile. Dopo il caso delle multe non pagate, la protesta crescente a Tor Sapienza ed un diffuso malcontentpo il Pd avverte il sindaco Marino: cambi o se ne vada.

L’ultimo messaggio con invito a cambiare gli arriva da Lorenzo Guerini, uomo forte del Pd guidato da Renzi. “Nessun diktat. Ma è ovvio che non ci si può accontentare del piccolo cabotaggio. La giunta va rafforzata per dare slancio al governo della Capitale”. Il vicesegretario del Pd è stato incaricato da Matteo Renzi di sbrogliare il caso-Marino. Nell’intervista concessa al Messaggero  Guerini afferma: “Parlo spesso con Marino così come con altri sindaci delle grandi città. È normale che ci sia un confronto tra il partito nazionale e i nostri sindaci impegnati in ruoli così importanti e delicati”. E annuncia: “Ci vedremo nelle prossime ore. Non credo che l’agenda degli incontri tra me e Marino sia così interessante per gli italiani. È normale che ci si veda, l’abbiamo fatto spesso in questi mesi. Quando ci incontreremo cercherò di dare una mano a Marino, gli farò sentire l’attenzione che il Partito democratico nazionale ha verso il lavoro che sta svolgendo e verso i problemi della città più importante del Paese”.

bye bye marino

Sassoli (PD) a Marino: meglio mettere fine all’agonia

Sempre dal Pd si leva un’altra voce all’indirizzo del sindaco di Roma Ignazio Marino. Parla l’europarlamentare David Sassoli:  “È da giugno che io gli chiedo di azzerare la giunta. Occorre un deciso cambio della squadra, ma anche dell’impostazione del sindaco. A Roma c’è un degrado che è molto evidente. A tutti, proprio a tutti”. Il vicepresidente dell’Europarlamento per il Pd, sul sindaco di Roma, Ignazio Marino. “Se non riesce a ripartire, è meglio mettere fine all’agonia”.

“Ho parlato con Marino e con l’altro sfidante, Paolo Gentiloni, pochi giorni dopo le elezioni – spiega Sassoli che aveva perso le primarie per la città vinte da Marino – Poi non ci siamo mai più visti. Ecco, penso che la lezione sia questa: chi vince deve coinvolgere tutti. Così non è stato, ma non ascoltare il Pd è una scelta sbagliata”.

In maniera perentoria Sassoli chiede a Marino: “deve azzerare e ripartire. Ha una grande responsabilità, non deve disperdere il voto dei romani. Quelle elezioni ci hanno consegnato il Campidoglio e pure quindici municipi su quindici”.

Su che cosa non funzioni a Roma, Sassoli afferma: “Basta guardare il centro storico, le grandi periferie”, non solo Tor Sapienza, “anche altre zone completamente abbandonate. C’è un degrado insopportabile”. “Non è vero – aggiunge – che tutti i politici non vanno in periferia, io a Tor Sapienza sono andato quindici giorni fa. C’era un incontro in un circolo del Pd e c’erano anche alcuni dei comitati che poi hanno protestato. Tutti i segnali del degrado erano evidenti. Tutti. Un Comune vale se ascolta i quartieri”.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

123 comments
Anna Zappulla
Anna Zappulla

Secondo me è la scelta migliore che potrebbe fare....

Antonia Fanizzi
Antonia Fanizzi

in questa italia piena di politici delinquenti condannati lecca culi e servi dei potenti se sei come MARINO una persona onesta devi andare via ma questa e la nazione di merd

Giuseppe Quattrocchi
Giuseppe Quattrocchi

Lotti e insista, come ha sempre nella Sua vita !!! L' Italia della Resistenza è con LEI !!!

Riccardo Moni
Riccardo Moni

p.s. ricorderei il posto da Primario a Bologna saltato, casualmente, dopo la presentazione alle primarie per la segreteria contro, sempre casualmente, Bersani e Franceschini

Riccardo Moni
Riccardo Moni

non mi limiterei a parlare di Renziani, a Roma specialmente....

Luigi Cristalli
Luigi Cristalli

So poco di lui però registro il fatto che I più lo considerano un amministratore onesto. Il fatto stesso che tutti gli stiano addosso lo dimostra. Non deve dimettersi, ma deve rafforzare la Giunta e menare fendenti sui tanti cialtroni del potere romano.

Gaia de Marinis
Gaia de Marinis

No!!!!!!ma che cazzo dite? Con tutti i cani che vanno in giro con auto blu, i Brunetta che fanno parcheggiare i loro autisti sui parcheggi per handicappati, rompete il cazzo per multe che ha preso e pagato col pandino? Ma andate a cagate!!!!!

Paolo Serra
Paolo Serra

Forse Marino non è all'altezza della situazione, ma a suo merito va il fatto di non aver lasciato spazio ai saccheggiatpori del PD, non meno corrotti e affamati della corte di Alemanno. Se lo avesse fatto ora la situazione di Roma sarebbe ancora peggiore, ma il PD lo sosterrebbe. E' la fame non soddisfatta di appalti e poltrone che muove i Sassoli e gli altri sciacalli del PD a chiederne le dimissioni.

Paolo Minioni
Paolo Minioni

...Marino è stato eletto... la gente nuova con le idee chiare alle prossime elezioni ora governa chi è stato eletto dal popolo

Paolo Minioni
Paolo Minioni

Marino sei stato eletto dal popolo...forza Sindaco

Enzo De Carolis
Enzo De Carolis

ma scherziamo?! Si dovrebbe dimettere perché lo insultano?! Perché è andato di persona a farsi insultare? renzi non è andato a Genova e non si deve dimettere, invece Marino si?! Sta cercando di risolvere i problemi delle municipalizzate che alemanno ha usato per metterci fascisti e pornoattrici, cosa ha Marino da scontare?! Se avesse davvero qualcosa da espiare sta già espiando continuando a fare il suo lavoro che non farei mai... per far del bene a chi poi?! a quei somari che vogliono scacciarlo?!

Cinquestelle Graziella
Cinquestelle Graziella

e poi non è un parolaio,logorroico come Renzi. I problemi che deve asffrontare oggi sono i problemi che gli hanno lasciato i sindaci precedenti...

Cinquestelle Graziella
Cinquestelle Graziella

non direi...poverino, le grane che gli sono arrivate le hanno lasciate i sindaci che lo hanno preceduto...perché prendersela con lui ora?

Maria Cristina Salerio
Maria Cristina Salerio

Qualche sbavatura di Marino..ma vero paga lui x 20 anni e più di pessime politiche..inoltre sembra autenticamente motivato...serve persona più volitiva ma governare la capitale non è facile

Gianna Bertoldi
Gianna Bertoldi

Si puo anche cambiare qualcuno nella giunta ma Marino deve rimanere sindaco di Roma , è stato eletto dal popolonon da Renzi . !!!!!!!!!!!!

Laura Palmieri
Laura Palmieri

No,,,,ce ne sono stati di peggio,,,,,ora abbiamo anche questa crisi che non aiuta nessuno,,,,,,vai avanti SINDACO,

Gianna Pipitone
Gianna Pipitone

No. Aveva un permesso che gli era scaduto. E' certo che gli sarebbe spettato quindi è come se ce l'avesse avuto. In ogni caso quelle multe se le è pagate quindi basta e lasciatelo lavorare.

Angelo Masia
Angelo Masia

marino è una persona onesta e deve rimanere

Dario Balducci
Dario Balducci

In effetti i peggiori nemici di Marino (e di Roma) sono proprio i PD romani

Maria Paola Paracini
Maria Paola Paracini

sono perfettamente d'accordo, e soprattutto non possiamo lasciare la nostra città in mano a delinquenti corruttori e fascisti

Maria Paola Paracini
Maria Paola Paracini

assolutamente no, agli italiani piace essere governati dai delinquenti questa è la triste verità, probabilmente siamo dei truffaldini nell'anima, c'è poco da stare allegri e certe volte veramente viene voglia di scappare da questo cavolo di Paese, personalmente non sopporto più questa mentalità che applaude ai furbi e mette al palo le brave persone

Rosanna Riccitelli
Rosanna Riccitelli

NO! Non deve dimettersi! Non si è dimesso neanche Alemanno che Roma l'ha distrutta...Vogliono colpirlo perché non gli perdonano di essere una persona onesta,di aver vinto le primarie contro Sassoli e...ma insomma lo sanno pure i sampietrini...non mi va nemmeno di soffermermici,ma NON deve dimettersi. E poi ha chiuso Malagrotta...uhuhuhu...quanti affarucci sono saltati!!!

Lorenzo Sassi
Lorenzo Sassi

E' solo un povero deficiente ,tornasse a fare il medico sempre che trovi pazienti a farsi curare da lui

Trackbacks

  1. […] Ignazio Marino rischia di essere commissariato dal suo stesso partito. Roma è nel caos tra matrimoni gay, aree pedonali, Tor Sapienza e metro C. Una situazione che non piace ad Alfio Marchini che in un’intervista a Repubblica annuncia: “Io mi ricandiderò. Amo Roma e non sopporto di vederla ridotta così. Solo un grande movimento civico non anti-politico e che coinvolga i cittadini può rilanciare Roma. L’idillio Renzi-Berlusconi ha abbattuto gli ultimi recinti: ora il popolo sceglie liberoda finte ideologie”. […]