•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 24 novembre, 2014

articolo scritto da:

Sondaggi Podemos: la Spagna preferisce gli “indignados”

sondaggi podemos el mundo pablo iglesias rajoy

Secondo un sondaggio realizzato da Sigma Dos e pubblicato da El Mundo, Podemos è in testa alle preferenze dell’elettorato spagnolo. Il partito nato dall’indignazione e dalla rabbia della piazza si sta imponendo nel panorama politico spagnolo e si prepara a mettere in discussione l’egemonia intercambiabile di PP e PSOE.

Solo sondaggi?

Già un mese fa, secondo un sondaggio realizzato dall’Istituto Metroscopia per El Pais, Podemos era in testa alle preferenze degli spagnoli. Il partito degli “indignados” a inizio novembre valeva il 27,7% dei voti. In seconda posizione c’era il PSOE con il 26,2%, al Partito Popolare solo il 20,7% dei voti.

Se le elezioni per il Parlamento si fossero tenute oggi, si legge su El Mundo, Podemos avrebbe raccolto il 28,3% delle preferenze, attestandosi come primo partito davanti a Popolari (26,3%) e Socialisti (20,1%). Tanto per rendersi conto delle proporzioni: alle elezioni generali del 2011, al Partito Popolare era andato il 44,6% delle preferenze, ai socialisti il 28,8%. Il partito di sinistra fondato lo scorso gennaio dallo scrittore Pablo Iglesias ha fatto per la prima volta il suo ingresso in scena alle elezioni europee dello scorso maggio (terzo partito con il 7,9% dei voti, cinque seggi).

sondaggi podemos el mundo pablo iglesias rajoy

Post-democrazia

Podemos sta erodendo il tradizionale elettorato sia della sinistra che della destra. D’altra parte, l’intolleranza degli spagnoli nei confronti del governo popolare e del suo leader Mariano Rajoy è in rapida ascesa. Solo il 14,6% degli intervistati ha una buona opinione del primo ministro mentre oltre il 56% valuta male o malissimo il suo operato. Il 68% dei giovani vorrebbe le sue dimissioni. Disastrosa l’opinione sul governo: solo il 10% lo appoggia, il 63% lo boccia senza riserve.

Anche il PSOE non se la passa benissimo: il cambio al vertice, con la leadership di Pedro Sanchez, ha avuto un buon riscontro nell’elettorato ma potrebbe essere arrivato troppo tardi rispetto alle richieste di cambiamento espresse dalla base. Esemplare il caso di Izquierda Unida per cui è ormai un miraggio il 10% delle Europee. Il partito di sinistra, che a differenza di PP e PSOE ha cavalcato le proteste degli “indignados”, è comunque avvertito dall’elettorato come arrugginito e invischiato con la corruzione della casta politica.


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

4 comments
Matteo Raffo
Matteo Raffo

I sondaggi dicono una cosa.....vedremo cosa diranno le urne che alla fine sono quelle che contano

Trackbacks

  1. […] Grecia e di creare un’asse con i partiti della sinistra europea, a partire dagli spagnoli di Podemos, per convocare una Conferenza sul debito che arrivi al condono di una parte della esposizione dei […]