•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 8 maggio, 2015

articolo scritto da:

Pensioni, Passera: “Sentenza sbagliata ma da rispettare, soldi vanno restituiti”

seduti elsa fornero corrado passera e mario monti

La sentenza della Consulta sulle pensioni è “una decisione da rispettare, e che il governo non può ignorare. Ma a mio avviso gravemente sbagliata. E che crea un pericoloso precedente”. Lo afferma l’ex ministro Corrado Passera in un’intervista a La Stampa e con un intervento su Quotidiano Nazionale. “Con quella misura evitammo conseguenze ben peggiori. Nell’autunno 2011 il Paese rischiò una crisi drammatica e l’arrivo dei commissari europei che, loro sì, avrebbero tagliato pensioni, stipendi e servizi pubblici”.

Passera “Non è vero che l’intervento non fosse urgente”

Per questo “ritengo sbagliata la sentenza, perché non è vero che quell’intervento sulle pensioni non fosse urgente o motivato. Ed è improprio che si entri nel merito di decisioni governative che fanno parte di una più ampia manovra”. Per il presidente di Italia Unica “si tratta di un precedente grave. Così come è stata scritta, la sentenza può dare spazio a qualunque rivendicazione. Mi chiedo: è incostituzionale chiedere un contributo, seppur contenuto, in un momento nel quale il Paese stava andando in default? Allora potrebbe essere incostituzionale anche il blocco degli stipendi pubblici”.

passera parla per strada con elsa fornero, lui in abito e cravatta fornero con sciarpa viole

Passera “Soldi pensioni vanno restituiti”

Adesso, tuttavia, “la sentenza va applicata e i soldi vanno restituiti, tutti, a chi ne ha diritto. Ma in nome di questo il governo non può chiedere nuovi sacrifici agli italiani”, sottolinea Passera. “Il pregresso 2013-14 si risolve con cessioni o indebitamento; il maggior onere futuro, invece, va coperto con una operazione seria di spending review. Ciò che va assolutamente evitato è di scaricare questa vicenda sui cittadini, riducendo i servizi a cui hanno diritto”.

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

8 Commenti

  1. Maria Stella Lo Re ha scritto:

    i soldi non andavano restituiti a tutti! Chi ha pensioni altissime non le ha avute certo col contributivo!

  2. Riccardo Bottegal ha scritto:

    purtroppo, molta gente ha pensioni “immeritate” non solo quelle d’oro, ma non si possono toccare

  3. Gianni Isidori ha scritto:

    non conosce vergogna, pure lui faceva parte di quel governo!

  4. Carmine Noviello ha scritto:

    Su grillo-lix.com trovate delle conversazioni private o degli sfoghi di Beppe Grillo e alcuni parlamentari.
    Le intercettazioni dei collusi con i politici, LE RISATE SUI MORTI DI CANCRO, GLI SGHIGNAZZAMENTI SUI TERREMOTI PENSANDO A QUANTO AVREBBERO GUADAGNATO, gli accordi degli esponenti di PD o Forza Italia, LE TARIFFE PER acquistare I RINNEGATI le trovate invece negli archivi delle procure. Sono suddivisi in categorie: mafia, tangenti, corruzione, coop, appalti, banche, orge eleganti, assassini. INOLTRE ai primi 30 visitatori in OMAGGIO il manuale come vivere con 80 euro per 15 giorni edizioni PICERNO. tutto sul sito lacasta.mafia.com

  5. Lucente Michele ha scritto:

    Quando era al Governo con Monti e la Fornero ha approvato tutto…….ora con in mano un partitino difende i pensionati……….LA COERENZA QUESTA SCONOSCIUTA………HA IMPARATO TUTTO PER LA CAMPAGNA ELETTORALE……..TANTO POI LI FOTTE……..

  6. Massimo Vattelappesca Viendalmare Nesti ha scritto:

    Ma va in culo

  7. Arianna Antinori Petrini ha scritto:

    Di sbagliato abbiamo avuto Re
    Giorgio, Monti, Letta, Renzie e quella odiosa della Fornero……

  8. Paolo Sardelli Orietta Muro ha scritto:

    pessimi!

Lascia un commento