•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 11 maggio, 2015

articolo scritto da:

Ddl Scuola, i prof contro Renzi sui social: “Non voteremo più PD”

scissione pd

Anche nei giorni della “Settimana dell’insegnante”, la protesta dei docenti contro il ddl scuola non si placa. Dopo lo sciopero del 5 maggio, infatti, il dissenso contro il provvedimento continua a infiammare il dibattito sui social network.

Su Facebook spopola l’omonima pagina

Soprattutto su Facebook, dove Decine e decine di “Non voterò mai più PD perché profondamente indignato/a dal ddl riforma della buona scuola” sono apparsi, in questi giorni, sulla bacheca del premier. Proteste, quelle che si eplicitano via messaggio o commento ai post di Renzi, che sono cominciati già in aprile, toccando il picco negli ultimi giorni.

docenti

Soprattutto a partire dalla pagina Docenti che non voteranno PD perchè indignati dal ddl buona scuola, che ha toccato quota 13 mila fan, esprimendo il suo dissenso nei confronti del provvedimento in vari modi, dalla campagna contro i democratici in vista delle regionali ed amministrative del 31 maggio sino alla diffusione della protesta sulle pagine ufficiali degli organi di stampa.

Ieri, poi, è stato inscenato un flash mob, a cui hanno partecipato in 6 milasull’account ufficiale del presidente del Consiglio e su quello del ministro Maria Elena Boschi.

Continuano le tensioni governo-sindacati sulla riforma

Proprio Boschi è stata al centro di un botta e risposta con i sindacati sulla riforma. Intervenendo ad un incontro, a Pesaro, con il candidato presidente del centrosinistra per le Marche, Luca Ceriscioli, Boschi aveva sottolineato che “la riforma non è un prendere o lasciare”, ma che “quello che non è accettabile è lasciare le cose come sono. La scuola funziona solo in mano ai sindacati? Io credo di no”.

Parole che non hanno lasciato indifferenti la Cgil, che ha replicato duramente . Il responsabile della Flc Domenico Pantaleo ha affermato: “La scuola non è dei sindacati ma nemmeno proprietà privata del Governo. È del Paese e di chi quotidianamente garantisce alle nuove generazioni di avere una istruzione all’altezza dei tempi”.

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

3 Commenti

  1. cuorepensante1 ha scritto:

    TermometroPol pdnetwork Anche lavoratori precoci ed usurati non voteranno più PD se Renzi snobberà la riforma pensioni. #fornerostop

  2. SimonaSantoro7 ha scritto:

    TermometroPol pdnetwork barattano il diritto di voto, l’unica cosa che veramente interessa ai ns politici http://ideeinordinesparso.blogspot.it/2015/05/dal-flash-mob-dei-teneri-gattini-quello.html

  3. Gino Stefanini ha scritto:

    Tutte palle

Lascia un commento