•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 20 maggio, 2014

articolo scritto da:

Napolitano si nasconde: “A pochi giorni dal voto, io mi tengo ben lontano”

napolitano al corriere

Super partes. Proprio come dovrebbe farebbe ogni Presidente della Repubblica che si rispetti. E Napolitano non ha mai sbagliato una volta. Ancora una volta, alla vigilia delle elezioni, l’inquilino del Colle si tiene ben lontano dal palesare le sue idee.

“A pochi giorni dal voto, io mi tengo ben lontano”. Così Giorgio Napolitano da Berna, capitale della Svizzera, per una visita di Stato nel paese elvetico. Stamane, nel frattempo, il Capo dello Stato ha incontrato i funzionari Onu di nazionalità italiana. Il consiglio è di “tenersi ben lontano” dalla politica italiana in quanto “la fase che ha una connotazione non brillante ma piuttosto deviante”. Ma l’ex migliorista continua su questa direzione ed assicura “che l’asprezza del confronto politico, e in questo momento dello scontro elettorale, non ci farà deviare dall’attenzione necessaria allo sviluppo dei rapporti e della collaborazione con paesi amici e a noi cari come la Svizzera, né ci farà deviare dalla concentrazione delle nostre energie sul progetto dell’unità europea nel senso più ampio e comprensivo dell’espressione”. E lo scontro tra le parti fa nascere, come ricorda spesso Rodotà, la politica. Le riforme nascono su questo solco, nella dialettica tra le diverse forze del sistema politico: “l’Italia – aggiunge quindi Napolitano – è impegnata in un processo di riforme strutturali, anche di carattere costituzionale, da tempo mature. Il Paese si confronta al suo interno per gettare le basi di un futuro degno della nostra storia e delle nostre potenzialità”.

capo dello stato giorgio napolitano

Sulla politica elvetica, il Capo dello Stato si è dimostrato sconcertato circa il referendum sulle quote immigratorie: “il percorso europeo della Svizzera ha subito una battuta di arresto con l’iniziativa costituzionale del 9 febbraio scorso (la votazione che ha introdotto tetti massimi per gli immigrati). Siamo troppo amici per nascondervi lo sconcerto provato nell’apprendere un risultato che si pone in controtendenza rispetto alla consolidata politica europea della Confederazione”. Ed aggiunge: “una riflessione sul risultato del 9 febbraio non può che iniziare con una presa d’atto delle decisione sovrane dell’elettorato svizzero, anche se auspichiamo che il modesto margine di vantaggio dei ‘si’ (appena lo 0,3%) lasci ampio spazio al confronto sui possibili scenari di collaborazione su questo spinoso terreno tra Svizzera e Unione europea”.

Daniele Errera


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

14 comments
Mauro Portoso
Mauro Portoso

zar giorgio ora tenta di fare il super partes!!!perchè non l'ha fatto prima??

Cosimo Coscia
Cosimo Coscia

Ma se dalla Svizzera non fa altro che lanciare indirettamente attacchi al populismo e quindi al M5S??? Bel modo di tenersi lontano.

Fulvio Ugo De Lucis
Fulvio Ugo De Lucis

Da una parte è meglio,di guasti ne hai già fatti troppi,dall'altra sei un ipocrita in attesa fingendoti neutrale.

Piero Nanni
Piero Nanni

se invece avesse preso delle iniziative l'avreste considerato un intervento a gamba tesa: ma a voi va bene solo quello che fanno Casaleggio e Grillo???????????????????????????????????????

Gianluca-Grifaccio Corbucci
Gianluca-Grifaccio Corbucci

gomblotto. voi del pd votate napolitano per farvi assumere i vostri figli come corrazzieri e invece i nostri figli cosa farannoooooo. movimento mobilietraslochi a vita

Mimmo Pappalardo
Mimmo Pappalardo

Dopo il servizio di ieri su rete 4 sulla "grande speculazione".....le forze armate dovrebbero circondare il Quirinale ed arrestare il traditore Napolitano, per alto tradimento dello Stato Italiano, istigazione al suicidio di massa di imprenditori, e sperpero della ricchezza nazionale a scapito dello stato sociale. Insieme a lui vanno arrestati come complici tutti i direttori di banche e di agenti di borsa che hanno speculato sulla vita degli italiani, agendo sui titoli di stato allo scoperto. Alla Merkel ed a Sarkosy ci penseranno gli Stati Uniti, saranno loro ad eliminarli, per aver con la loro politica fatto nascere e fatto progredire, sino al potere, movimenti estremisti di stampo populista nazistico- fascista.....adesso la loro paura è concreta, hanno osato troppo, è tutto gli si sta ritorcendo contro.