•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 2 giugno, 2014

articolo scritto da:

Ecco come giocherà l’Italia al Mondiale

cifre-italia-fasi-finali-mondiali

Grandi sorprese nelle convocazioni ufficiali dei 23 azzurri per il Mondiale brasiliano. Prandelli ha sciolto i nodi relativi alla convocazione di Giuseppe Rossi: l’italoamericano, escluso dalla lista finale, guarderà i mondiali dall’Italia. Oltre all’infortunato Montolivo, gli esclusi sono Destro, Maggio, Pasqual e Romulo. Il difensore dell’Inter Ranocchia, invece, andrà in Brasile come riserva visti i problemi di condizione fisica di Barzagli e di Paletta.

montolivo salta il mondiale

Riccardo Montolivo salterà il mondiale

L’Italia di Prandelli, presumibilmente costruita intorno a Pirlo, ha svariati moduli di gioco su cui poter contare e l’unico reparto scoperto, da anni in crisi, è quello dei terzini. Spicca, infatti, l’assenza di un terzino sinistro puro: De Sciglio nasce sulla destra, mentre Chiellini si è rivelato molto più utile in mezzo alla difesa a tre.

Il modulo azzurro più quotato è il 4-3-3 e, in una ideale difesa a quattro, sarebbe proprio Chiellini a doversi spostare sulla sinistra, lasciando la fascia destra ad Abate o Darmian con De Sciglio pronto a ricoprire entrambi i ruoli. In mezzo l’unica sicurezza è Bonucci con Paletta e Barzagli pronti a giocarsela. A centrocampo, la linea mediana più equilibrata potrebbe essere quella formata da Pirlo, De Rossi e Marchisio; se vi fosse necessità di un gioco più fisico spazio a Thiago Motta e Parolo al posto di Pirlo e De Rossi. Qualora Prandelli avesse bisogno di geometria potrebbe buttare nella mischia Verratti e Aquilani.

 

Giuseppe Rossi non è stato convocato per la spedizione mondiale

Giuseppe Rossi non è stato convocato per la spedizione mondiale

Per l’attacco, invece, si è sicuri delle prime punte: Balotelli ed Immobile di fronte al portiere sanno il fatto proprio. A sostegno dei due bomber potrebbe esserci un duo di pura fantasia come “Cassano-Insigne” anche se è più credibile che partirà titolare la coppia composta da Cassano e Cerci. Occhio a Candreva che potrebbe rivelarsi un jolly fondamentale alla “Giaccherini”.

Spostando le ali più in basso si arriverebbe ad un 4-5-1 ottimo in fase di copertura; certo, in tal caso, Cassano ed Insigne servirebbero a poco. Un altro modulo nella testa di Prandelli è il più offensivo 3-5-2 con una seconda punta, stavolta a scelta fra il fantasista napoletano o quello barese, a scardinare le difese avversarie e a lasciare Balotelli o Immobile libero in area.

Pochi dubbi sulla porta: Buffon è ancora il migliore. Poche altre sono le alternative credibili per Prandelli ed è giunto il momento in cui non si possono più avere dubbi. Ora si fa sul serio. Ora inizia l’avventura mondiale.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle voluttà

Tutto secondo i piani

Tutto secondo i piani

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

1 Commento

  1. DavideMaffei ha scritto:

    Mi scusi ma non concordo per nulla. Prandelli ha già dichiarato che il 4-3-3 sarà una soluzione estrema e cmq non quella di base. Balotelli e Immobile assieme la vedo difficile (anche se a me piacerebbe, personalmente), visto che vedo il milaniista come prima punta (come dichiarato) e che non ha convocato un’altra prima punta proprio perché ritiene Immobile il cambio di Balotelli (destro Out, dentro Insigne e Cassano). Inoltre non credo che Abate o Darmian partiranno titolari a destra, cosa che succederà invece con De Sciglio che nasce terzino destro e che è il più quotato, non solo da me
    .

Lascia un commento