•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 12 giugno, 2014

articolo scritto da:

Riforma Senato, Mineo (Pd) sostituito in Commissione con Zanda. Commento Sen. “Errore, riforme non col muro contro muro”

senatore mineo si appella a libertà di mandato

Corradino Mineo senatore eletto nel Pd, vista la sua adesione al Ddl Chiti sulla riforma del Senato, è stato ‘silurato’ dall’ufficio di presidenza del gruppo con votazione a larga maggioranza da membro della commissione Affari Costituzionali del Senato. La sua rivendicata libertà di voto avrebbe potuto pregiudicare l’approvazione del testo proposto dal Governo Renzi. Perciò il Pd ha sostituito Mineo indicando come membro permanente il capogruppo Luigi Zanda.

Il commento del senatore Pd Corradino Mineo: “E’ un errore: non è utile né a Renzi né al governo né al partito cercare di far passare in commissione le riforme con un muro contro muro. E’ un autogol per il governo e per il partito. E’ una decisione che non capisco e non approvo. Domani vedremo, per ora posso dire che non capisco la ratio di questa scelta. Non sono io il problema, il problema è uscire dall’impasse” che si è creata sul ddl del governo.

Il senatore Pd Mineo dichiara all’Huffington Post la sua intenzione di risultare determinante nella votazione in commissione Affari Costituzionali del Senato sulla riforma del Senato. Mineo sa di essere decisivo col suo voto e ragiona a voce alta col giornalista Pietro Salvatori “Se mi sostituiscono che fanno, votano tutto con quindici voti contro quattordici? Non è stato lo stesso Matteo Renzi a dire che non vuole fare le riforme a colpi di maggioranza”. La riforma del Senato dipende dal voto del senatore Pd Mineo critico a più riprese con Renzi.

Le proposte di modifica di Palazzo Madama contenute nel testo di Maria Elena Boschi rischiano di essere riviste in base alle intenzioni di voto di Mineo. Mineo vede di buon occhio il testo alternativo presentato da Vannino Chiti e dichiara: “Non faccio alcuna barricata, ma sottolineo due aspetti che non condivido: la ricentralizzazione che si effettua con la riforma del titolo V, e la presenza di sindaci e rappresentanti delle regioni in Senato per trattare direttamente con il governo”.

Rispetto alla sostituzione di Mario Mauro con Lucio Romano, più vicino alle posizioni della maggioranza di Governo, Mineo non addebita al premier un ruolo attivo ma al Governo manda a dire: “Se l’esecutivo avesse ascoltato di più le 28 ore di dibattito che abbiamo svolto in Commissione avremo già una riforma che supererebbe il bicameralismo, affidando alla Camera i voti sulle leggi di bilancio e il rapporto di fiducia”.

 mineo minaccia tenuta maggioranza su riforma senato

“Perché – continua Mineo – Le riforme si costruiscono confrontandosi, e io, dato per assodato che occorre superare il bicameralismo, ho dei dubbi su un paio di questioni”. Per il senatore “la libertà di mandato è insindacabile, non si tocca”.

BOSCHI, SU MINEO DECIDERÀ GRUPPO PD – Sulla permanenza del senatore dem, Corradino Mineo in commissione Affari costituzionali a Palazzo Madama “deciderà il gruppo del Pd. Lì c’è un capogruppo, un gruppo, e ognuno ha il suo ruolo e fa le sue cose”. Lo mette in chiaro il ministro per le Riforme, Maria Elena Boschi, allontanandosi dall’Aula di Montecitorio. “L’importante -aggiunge interpellata dai cronisti- è che ci sia compattezza nel gruppo del Pd”.


L’inglese impeccabile di Virginia Raggi – CLICCA IL VIDEO

L'inglese impeccabile di Virginia Raggi

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Ultimo giorno di sondaggi: chi vincerà il referendum costituzionale?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

26 comments
Franco Balconi
Franco Balconi

Per quanto mi riguarda ribadisco che il senato va semplicemente ed immediatamnte abolito. Altro che stalinismo. E poi essere accusati di stalinismo proprio dagli eredi sia pure lontani di qeul dittatore.

Eschimo Quaranta
Eschimo Quaranta

Fernando, più stalinisti dei comunisti sovietici. Se vuoi cacciarlo devi cambiare la nostra " Carta Costituzionale ". Va bene che per voi tutte le carte servono solo per il WC ma per fortuna non tutti la pensano come te..... Scusa, mi sbagliavo, per te il partito, il PD, è la nuova chiesa e Renzi il nuovo papa......

Eschimo Quaranta
Eschimo Quaranta

Tra il " bicameralismo perfetto " e " l'unicameralismo imperfetto e demenziale, meglio il primo......

Tomas Calce
Tomas Calce

non è così Dante..... Mineo può pensare ciò che vuole, ma non può condizionare la volontà della maggioranza del PD.... il suo dissenso lo potrà esprimere liberamente in aula.....

Antonio Ruscillo
Antonio Ruscillo

IL LODO ALFANO INSEGNA!!!! Viva Corradino Mineo! Se ci teniamo il Mose teniamoci pure il Senato, riformato e che costi di meno. L'Italia è andata avanti con questa Camera e con questo Senato fino a diventare una delle prime potenze del mondo! Poi l'avvento di Berlusconi , che pure con questi mezzi "obsoleti" è riuscito, pro domo sua, ad approvare leggi in 24 ore! Risparmiare si deve e si può ma non deve voler dire ELIMINARE! Che cacchio, ci vuole tanto a capire? Viva Mineo!

Dante Franchi
Dante Franchi

Per costoro chi pensa con la sua testa è un pericolo.

Biagio Costa
Biagio Costa

Hanno fatto bene a buttarlo fuori dalla Commissione

Carlo Alibrandi
Carlo Alibrandi

Questo paese nn cambierà mai. C è sempre qualcuno che vuole fare la primadonna, solo x farsi notare.

Fernando Giannoni
Fernando Giannoni

Comunque va tolto di lì. Non si può fare pubblicità non accettando la volontà del partito.

Franco Ramassotto
Franco Ramassotto

Si ma chi ti ha votato non sapeva che cosa avresti fatto, Torna a casa!

Arnaldo Platano
Arnaldo Platano

Mineo . Il senato , è una zavorra Bisogna eliminarlo altrimemi l'Italia affonda ,

Margherita Simoni
Margherita Simoni

lui è Senatore? Fatemi capire: se è Senatore, siccome per la Politica, ha lasciato una poltrona di Direttore, ora probabilmente teme di rimanere a spasso.

Stefano Bozzolo
Stefano Bozzolo

poi però, da elettore, io rivendico la "D": sarebbe ipocrita tenerla.

Franco Ottolenghi
Franco Ottolenghi

Rivendico il diritto del PD a toglierti dalla Commissione e lasciarti senza vincoli di mandato e non ricandidabile, grazie.

Vanni Mircoli
Vanni Mircoli

Mineo sta esagerando, da noi la maggioranza decide, non siamo il M5S ..

Francesco Sarra
Francesco Sarra

Ok..però poi ti cacciamo dal partito. La libertà fino ad un certo punto, se non ti adegui alla maggioranza sei tu che non ti comporti in maniera democratica. Mi piacevi...che delusione!

Antonio Gemma
Antonio Gemma

SI basta che non rompi...il senato è un doppione inutile e costosissimo va abbolito...lo hanno capito anche all'asilo Maruccia..

Francesco Coraggio
Francesco Coraggio

Mineo si aggrappa a principi teorici; la realtà è un'altra non può tenere un l'azione di un partito sotto scacco semplicemente perché l'essere in commissione gli da un forza sproporzionata. Oltre al libertà di mandato c'è anche il fatto che è parte di un partito. Se non condivide più le idee del partito, o se ritiene che il partito gli stia chiedendo l'impossibile, non gli resta che uscire dal partito. In tal caso sdarà libero da ogni condizionamento.

G.b. Perazzo
G.b. Perazzo

sull'eliminazione, superamento del bicameralismo perfetto,,,, tutti d'accordo è quello che si nasconde dietro....... il Lodo Alfano, poi dichiarato incostituzionale, è stato approvato in 9 gg.... riscrivo il lettere nove giorni... Quando si vuole, si fà...

Lamberto Giusti
Lamberto Giusti

e noi la libertà di mandartici, sì, proprio lì...

Gian Carlo Figliozzi
Gian Carlo Figliozzi

w le mazzette,mamma mia che tristezza,invece il pd gli revoca il mandato