•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 8 luglio, 2014

articolo scritto da:

Juncker: “Il commissario economico Ue sarà un socialista”

Prende forma la composizione della futura Commissione Europea che a breve sarà guidata dal popolare Jean Claude Juncker: è proprio il politico lussemburghese ad affermare che il titolare degli Affari Economici e Monetari in Commissione sarà un socialista.

L’ex Primo Ministro del Lussemburgo ha parlato di fronte al gruppo S&D (Alleanza dei Socialisti e Democratici) ed ha confermato questa vera e propria variazione di programma. Infatti si era previsto un ruolo forte per alcuni membri del Pse, non raggiungendo, il Partito Popolare, da solo la maggioranza necessaria per far succeder Juncker a Barroso, ma non all’economia (dove sembrava più quotato, inizialmente, il rigido finlandese Jyrki Katainen).

Alessandra Moretti, eurodeputata Pd, conferma l’indiscrezione al margine dell’audizione: “Juncker annuncia un Commissario agli Affari economici socialista e smentisce così gli attacchi della Bundesbank e del capogruppo del Ppe all’Italia e al programma di riforme che il nostro governo vuole avviare anche in Europa: Italia batte Germania 1 a 0”. L’ex deputata vicentina continua: “Juncker è stato molto chiaro: ha assicurato che la Commissione si impegnerà per garantire più flessibilità sul trattato di stabilità, una politica migratoria comune, un’iniziativa sul salario minimo e una forte azione contro i paradisi fiscali. Anche in questa occasione abbiamo dimostrato che l’Italia a guida PD è un grande Paese capace di negoziare con serietà e fermezza per il proprio futuro e per la crescita collettiva dell’Europa”. Crescita, insomma. Quella che Renzi, da una settimana Presidente del Consiglio Europeo, auspica ed augura per il vecchio continente.

juncker

Ed è Junker in persona a parlare di attenuazione della rigidità che aveva caratterizzato l’Ue negli ultimi anni: meno spazio al Fondo Monetario Internazionale ed allentamento della dirigenza ‘Troika’ (Ue-Bce-Fmi): “va superata, ripensata”, sostiene la prossima guida della Commissione Europea, che chiude sul patto di stabilità interno: “non sono un feticista dei numeri, ma sono legato alla realtà – concludendo come – il Patto di Stabilità non vada modificato, ma applicato con sensibilità”.

Daniele Errera

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

La colazione dei cavalieri

La colazione dei cavalieri

articolo scritto da:

Trackbacks

  1. […] Una scelta che – aggiunta all’annuncio di Juncker, che già diverse settimane fa aveva promesso l’investitura di un socialista – darebbe un segnale di maggior flessibilità, dopo l’austerità che ha contrassegnato […]