•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 9 luglio, 2014

articolo scritto da:

M5S e divisioni su legge elettorale, Colletti “Di Maio e Toninelli hanno fatto passo più lungo della gamba”

M5S, le ultime mosse sul tema riforme ed in particolare sulla legge elettorale hanno messo in subbuglio il Movimento. Ieri il M5S ha riunito i deputati a Montecitorio. Non poche, stando alle ricostruzioni, le critiche rispetto al modus operandi ed alla mancata condivisione delle mosse da compiere. Di Maio, cui sono state rivolte critiche al pari di Grillo e Casaleggio , intervenendo a fine riunione ha spiegato che vi erano strade alternative e che comunque alla fine deciderà la Rete.

Legge elettorale, Colletti (M5S) “Dialogo col Pd? Posizioni personali” – “Sulla legge elettorale la posizione di Di Maio e Toninelli è personale. Non ne abbiamo discusso tra noi, dovremo farlo. Anche subito, per quanto mi riguarda”. Lo dice il deputato del Movimento Cinque Stelle Andrea Colletti, che non è d’accordo sui dieci sì del Movimento al documento del Pd sulla legge elettorale. “Io non ho nessun problema con Di Maio ma ho studiato la materia, ho fatto una tesi di laurea e parlo a ragion veduta. E dico che hanno fatto il passo più lungo della gamba”. Colletti non si dice contrario “al dialogo”, “non dico che non si debba andare a discutere – afferma – ma rilevo che le posizioni sono lontanissime. E al tavolo possiamo starci fino a un certo punto, che però è stato ampiamente superato”. Garantisce che “porremo la questione” e “non è detto che si arrivi al tavolo con i dieci sì espressi”. “Il problema non è – si spiega – che ci prendono a pesci in faccia, non c’entra nulla. Dico invece che dovremmo partire dall’impianto della nostra legge elettorale, il ‘Democratellum’, che considero molto buona. E invece partiamo dalla loro impostazione, che distorce il sistema e crea la dittatura della minoranza”.governabilità legge elettorale M5S Renzi

 

M5S e Legge elettorale, Giannuli “Premio maggioranza: cosi non va” – “Il cumulo tra premio di maggioranza e clausole di sbarramento” può “alterare il rapporto di rappresentatività dei partiti”. Lo afferma Aldo Giannuli, storico, consulente del Movimento, che ha illustrato la legge elettorale sul blog di Beppe Grillo. Si tratta, dice in un’intervista al Corriere della Sera, di “semplici valutazioni con formule matematiche”, sulle quali ha fornito indicazioni al Movimento. Giannuli ha parlato sul suo sito di ‘qualche bestialità costituzionale’ nel documento del Pd: “Ho notato – spiega nell’intervista – qualche imprecisione. Se si parla di un premio di maggioranza non superiore al 15% e la prima forza politica, per esempio, prende il 30% cosa accade? O non arriva alla maggioranza assoluta dei seggi o il premio è molto superiore al limite indicato”, inoltre “ci sono aspetti non chiari anche sulla riduzione dei collegi e la retribuzione dei consiglieri regionali”. Dubbi che Giannuli avrebbe voluto chiarire “durante l’incontro”, poi saltato con il Pd. Lo studioso ha anche una proposta alternativa sul Senato, “elettivo, meno numeroso e con funzioni di controllo e garanzia», mentre quello sui cui si lavora al momento lo reputa «una conferenza Stato-Regioni permanente, con le autonomia locali che hanno diritto di ostruzionismo rispetto alle leggi approvate dalla Camera”.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle voluttà

Tutto secondo i piani

Tutto secondo i piani

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

15 Commenti

  1. Pietro D'Ambrosio ha scritto:

    Coletti è esperto perché ha fatto una tesi di laurea 😀 😀 😀

  2. Antonino Di Nizio ha scritto:

    La ITALIA è in rinascita grazie a questa POLITICA che ha capito che il “BENE COMUNE” è quanto il fare UNISCE!!!! INCONTROVERTIBILMENTE fino a poco tempo fa il fare disuniva, le colpe molte: egoismo ed essere di parte sempre ad ogni costo, quindi mai si faceva niente, certo ciò a molti “i Privilegiati” ritornava utile; ora però è diverso, chi ci insiste sarà premiato e chi si ritira sarà danneggiato!!!! ACCADRTA’ che a chi ha sarà dato e a chi non ha sarà tolto anche ciò che ha, PACE.

  3. Pietro Domenico Salvi ha scritto:

    sarete pure dottori ,capirete di tutto e di tutto ma, lasciatemi dire la mia, parete matti!!!!!

  4. Perasso Alba ha scritto:

    Tanto per essere d’accordo imitate la minoranza del PD?Copioni……..

  5. ctx ha scritto:

    Ma non deve essere approvato tutto dalla rete?
    Dai divertiamoci .. i 10 punti in blocco, oppure uno per uno. Non ho dubbi .. uno per uno fanno un sacco di click in più sul blog e tanti soldini per Grillo

  6. Lello Petrone ha scritto:

    Il pd almeno su Berlusconi si ricompatta sempre

  7. Salvatore Caputo ha scritto:

    Alla fine ne resterà uno solo…

  8. Vanni Mircoli ha scritto:

    E Farage vuole aumentare lo stipendio ai (suoi) parlamentari
    di Tommaso Caldarelli – 08/07/2014 – L’alleato britannico di Beppe Grillo afferma: «Se l’Inghilterra esce dall’Europa, paghiamoli di più»

  9. Margherita Simoni ha scritto:

    mo’sto Coletti chi è? Quelli cicciano come i funghi! 🙂

  10. Lucia Locatelli ha scritto:

    Questi ormai si stanno avvitando

  11. Francesco Baldino ha scritto:

    Meglio cazzeggiare che dialogare.

  12. Giacinto Longaretti ha scritto:

    Per l’ultima volta:” LASCIATELI LAVORARE in pace”, e’ l’unbica possibilita’ che avete per recuperare voti; diversamente crollerete al 5 per cento.

  13. Ciro Pocobello ha scritto:

    un altro che sta x partire , sarà disaccordo vero o una vendita ?

  14. Fernando Giannoni ha scritto:

    E’ tutta tattica. I 5S sono tutti d’accordo a non fare niente. Leggendo le risposte, i famosi 10 SI in effetti sono 10 NO. Colletti, stai sereno.

  15. GMP_WORLD ha scritto:

    Spacciate CAGATE… smettetela che non fate bella figura. A chi avrebbe rilasciato queste dichiarazioni Colletti? Prerchè non citate la fonte, voi come Repubblica?  Andate a vede la pagina personale di Colletti e risalite alla data che preferite, 6/7/8/9 luglio… la dichiarazione non ha riscontro ufficiale. Quindi vale come le altre boiate che citate. RIDICOLI voi e quelli che vi credono e commentano senza nemmeno controllare. Questo il Post del 8 luglio sull’argomento https://www.facebook.com/301966266596264/photos/a.333661780093379.1073741828.301966266596264/537241733068715/?type=1&relevant_count=1

Lascia un commento