Elezioni politiche 2018: Porcellum e Consultellum non avrebbero dato maggioranza

Elezioni politiche 2018: Porcellum e Consultellum non avrebbero dato maggioranza La ricerca di una maggioranza per formare il nuovo governo sarà il tema politico delle prossime settimane. Cosa sarebbe successo se si fosse votato con i precedenti sistemi elettorali? A rivelarlo è uno studio dell’Istituto Cattaneo di Bologna. Elezioni politiche 2018, nessuna maggioranza al Senato Con i risultati del 4 marzo non ci sarebbe stata una maggioranza neanche se si fosse votato col Porcellum o con il Consultellum. A dirlo è una simulazione del’Istituto Cattaneo. Il Porcellum avrebbe reso necessarie le larghe intese al Senato, proprio nel 2013. Con l’Italicum avrebbe avuto la maggioranza la coalizione vincente al ballottaggio tra centrodestra e M5S. Il Porcellum avrebbe provocato la mancata maggioranza al Senato, dove il premio è attribuito su base regionale. Elezioni politiche 2018, la difficile maggioranza Lo stesso dicasi con il Consultellum con cui pure, vista l’impostazione proporzionale, si sarebbe avuta una situazione simile a quella attuale. L’Italicum, come detto, nella versione licenziata dal Parlamento avrebbe dato la maggioranza assoluta cioè 340 deputati alla coalizione vincente al ballottaggio. Elezioni politiche 2018, variabili della legge in vigore Come spiegano da fonti dello stesso Istituto Cattaneo ogni simulazione è da prendere con cautela.... View Article