articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Rosatellum 2.0: il Senato approva, è legge – LIVE

rosatellum

Rosatellum 2.0: legge elettorale, voto finale al Senato – LIVE

12,01 Terminata ultima votazione con voto elettronico a scrutinio palese. Il Senato approva la nuova legge elettorale con 214 voti a favore, 61 contrari e 2 astenuti. Hanno votato a favore i verdiniani di Ala, mentre hanno votato contro Fdi, M5s e i senatori a sinistra. Un sì “con riserva” è arrivato anche da parte dell’ex capo del Quirinale Giorgio Napolitano. Alcuni no invece anche da Renato Turano, Walter Tocci, Claudio Micheloni, Roberto Ruta, Vannino Chiti e Massimo Mucchetti.

Rosatellum 2.0, oggi voto finale dopo caos fiducia

Dopo un iter parlamentare complesso e molto contestato, oggi il Rosatellum giunge al voto finale del Senato. Anche a Palazzo Madama le discussioni sulla nuova legge elettorale sono state “ridotte all’osso” al fine di giungere appunto al voto conclusivo il più presto possibile. Dopo le dichiarazioni di voto seguirà infatti l’ultimo voto elettronico.

Il Governo di Paolo Gentiloni ha ieri posto la fiducia sui cinque articoli del Rosatellum, esattamente come era già successo a Montecitorio; ciò non ha fatto altro che alimentare le critiche da parte delle opposizioni, soprattutto del M5s che è sceso in piazza a manifestare. Presente anche il leader Beppe Grillo, che insieme ad altri esponenti del movimento si è imbavagliato in segno di protesta di fronte a Palazzo Madama.

rosatellum

Rosatellum 2.0, incassate le cinque fiducie

L’Aula del Senato si è dunque pronunciata ieri in merito ai voti di fiducia posti sui cinque articoli della legge, che sono stati approvati con l’aiuto dei verdiniani. Cinque sì che la maggioranza ha temuto di non incassare -soprattutto per le ultime tre votazioni – finché non è giunto l’aiuto di Denis Verdini, dato che Mdp, M5s e Si hanno abbandonato l’aula e c’era il rischio concreto di non raggiungere il numero legale. Infatti, a destabilizzare gli equilibri, c’è inoltre stato il “balletto delle presenze” in aula volto ad abbassare il quorum per la votazione. Protagonisti di tale “balletto” soprattutto i senatori di Fi, Lega, Ala e “Federazione della Libertà”.

Il leader di Ala, Denis Verdini, si è detto “orgoglioso” di ciò che ha fatto il suo gruppo, rivendicando un “ruolo di supplenza” decisivo. Stravolta dunque la maggioranza a sostegno dell’esecutivo: dentro Verdini e fuori tutto Mdp, Bersani compreso, altro ad aver abbandonato l’aula.

Se dunque tra qualche ora in Aula la votazione avrà esito positivo il Rosatellum diventerà ufficialmente la nuova legge elettorale con cui gli italiani andranno alle urne per le prossime elezioni politiche. Per l’ultimo voto non è comunque prevista fiducia e avverrà a scrutinio palese.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: giovedì, 26 Ottobre 2017