•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 12 luglio, 2014

articolo scritto da:

Le proposte di Corrado Passera: maggioritario a doppio turno e monocameralismo

corrado passera

Continua il dibattito sulle riforme, tra cui spicca ovviamente anche quella della legge elettorale. Il disegno di legge preparato sull’asse Berlusconi-Renzi – il cosiddetto ‘Italicum’ – non sembra piacere troppo all’ex ministro Corrado Passera, fondatore del nuovo soggetto politico ‘Italia Unica’.

ITALICUM E PORCELLUM – “L’Italicum somiglia troppo al Porcellum”. Questo il giudizio tranciante dell’ex responsabile del dicastero dello Sviluppo Economico. Che traccia l’identikit della legge elettorale ideale: “l’Italia ha bisogno di un vero maggioritario, non come le proposte dei 5 stelle, una legge che incoraggi la partecipazione”. Corrado Passera entra nello specifico della proposta: “due turni in cui al primo turno tutti si presentano autonomamente, come in tutto il mondo, e al secondo turno, se nessuno ha la maggioranza, si facciano alleanze trasparenti e si arrivi a una maggioranza solida in grado di governare il Paese”.

corrado passera italia unica

SI’ A MONOCAMERALISMO – Da Passera un giudizio anche in merito alle riforme istituzionali che riguardano il bicameralismo perfetto ed il ruolo del Senato. “Se il bicameralismo è sbagliato, dobbiamo avere il coraggio di dire che basta una sola Camera“, il giudizio di Corrado Passera. Che aggiunge: “non ha senso fare una riforma del senato in cui si lasciano enormi compiti a questa Camera, una Camera molto più debole perché ha persone che ci lavorano a tempo parziale”. Per Passera il rischio è che “i tempi della produzione legislativa invece di ridursi aumentino”, senza tagliare i costi.

Emanuele Vena

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

La colazione dei cavalieri

La colazione dei cavalieri

articolo scritto da: