•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 20 luglio, 2014

articolo scritto da:

Il processo Ruby riavvicina Alfano e Berlusconi, l’ex premier “Forza Italia? Cambio tutto”

centrodestra, alfano, berlusconi, forza italia, ncd

Nonostante Vittorio Feltri, dalle colonne del Giornale, attacchi la creatura di Angelino Alfano condannandola “all’inutilità”, le manovre di avvicinamento tra NCD e Forza Italia continuano. Ad Arcore infatti non è passata inosservata la telefonata dell’ex delfino a Silvio Berlusconi subito dopo la sua assoluzione in appello nel processo Ruby. Parole cordiali che simboleggiano l’inizio di una nuova alleanza su basi diverse. L’ex premier ha intenzione di rifondare il partito. “Gerarchie più leggere, nuova sede e primarie a dicembre con nomi scelti dal leader”: questi sono gli ingredienti per ripartire. Per farlo bisognerà convincere i più scettici, Raffaele Fitto in primis. Per questo martedì 22 luglio (dopodomani per chi legge ndr) è previsto un incontro riservato tra Berlusconi e l’europarlamentare pugliese. Si cercherà una quadra, si metteranno in uno sgabuzzino tensioni e intenzioni bellicose e si studierà il riavvicinamento (vitale per la sopravvivenza del centrodestra) con Angelino. Giovanni Toti è stato mandato in avanscoperta. Il consigliere politico di Berlusconi, in un’intervista alla Stampa, ha lanciato segnali di distensione in direzione di NCD. “Io parlo con molti esponenti del Nuovo centrodestra così come parlo con gli amici della Lega e di Fratelli d’Italia – afferma – Garantisco che un Berlusconi assolto ha ancora più forza nel rifare quello che ha sempre saputo fare benissimo. E cioè riunire i moderati”. Intenzione sposata anche da Angelino Alfano. Il ministro dell’Interno chiede a Forza Italia di costruire insieme “una grande alleanza popolare, con noi di Ncd, l’Udc e tanti altri moderati. A Berlusconi non chiediamo nessun atto di generosità. Chiediamo viceversa una linea politica compatibile con la nostra”. Il che significa niente matrimoni misti con dentro la Lega Nord, lontana dallo sposare gli ideali del PPE.

Giornale

Eppure i giochi sono ancora aperti. Forza Italia ha visto che l’alleanza con il Carroccio, se studiata bene sul territorio, paga. Ne è un esempio Padova, conquistata dal candidato leghista con l’aiuto azzurro. Ed è proprio dalla città veneta dove si tiene oggi il Congresso della Lega, che Matteo Salvini lancia la sua ricetta per rifondare un centrodestra che ormai non esiste più. “Oggi proponiamo un’alternativa al renzismo, che è una deriva pericolosa, statalista, che sta cercando di annullare tutto quel che rimane dell’identità, del commercio, del territorio, della democrazia. Proporremo non ai partiti, ma ai padani e agli italiani -aggiunge- una visione diversa, coraggiosa, rivoluzionaria, scommettendo sui cittadini, sugli imprenditori, su chi produce e crea ricchezza, facendo loro pagare la metà delle tasse che pagano oggi. Per il momento andiamo soli, perché siamo l’unica alternativa seria al renzismo. Se qualcun altro ci farà compagnia sono solo contento”. Grazie a Ruby, il cantiere del centrodestra è ripartito.

Condividi su

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

7 Commenti

  1. Meno tasse più guadagni ha scritto:

    ecco uno che ormai segue la badante…e l’altro idiota da sempre…

  2. Piero Corallo ha scritto:

    Cambiatevi il cervello!!

  3. Giancarlo De Luca ha scritto:

    Gli amici del pd si stanno riorganizzando

  4. Alberto Sorvillo ha scritto:

    Impossibile quello non è cervello bensì l’appendice dello stomaco di un malato collettivo.

  5. Angelo Tataranno ha scritto:

    ALTRO
    Non servirà un altro predellino
    per una casa delle Libertà.
    Stavolta lo farà da un casino
    con ragazzine di minor età !
    Se non da Cavaliere, da fantino,
    ha già deciso che lo chiamerà:
    “Partito Impunito Libertino”,
    così più PIL a tutti donerà ! !
    Sono aperte già le iscrizioni
    agli amanti delle minorenni,
    ai cultori delle concussioni,
    ma solo se già ultrasettantenni!
    Pronto già l’Inno del nuovo cartello,
    scritto da Silvio : «Oh che bel bordello!»
    VOX
    20 luglio 2014

  6. Erminia Vicario ha scritto:

    che schifo

  7. Francesco Scarano ha scritto:

    PAGLIACCI

Lascia un commento