•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 23 luglio, 2014

articolo scritto da:

Rischio default Comuni, Fassino (Anci) “Crac colpa dei tagli”

I comuni italiano sono a rischio fallimento. In un nostro articolo di pochi giorni fa avevamo raccontato dei centottanta comuni in Italia a rischio default: al Nord come al Sud, il fenomeno dei comuni in bancarotta è diventato un problema sempre più frequente.

Sul’argomento è intervenuto oggi il sindaco di Torino e presidente nazionale dell’Anci (associazione dei comuni italiani) Piero Fassino: “Per molte amministrazioni la situazione finanziaria è estremamente precaria, ma pochi si rendono conto che i Comuni in questi anni hanno affrontato sacrifici maggiori dello Stato centrale o delle Regioni. Tra il 2008 e il 2013 hanno avuto una riduzione di risorse per 17 miliardi di euro, una metà dovuti a minori trasferimenti dello Stato centrale, un’altra metà come contributi al patto di stabilità interno sotto forma di versamenti o di tagli. Mi pare una somma rilevante e questo ha messo in difficoltà tutti i Comuni”.

 piero-fassino

“I dati Istat – spiega Fassino in un’intervista a Repubblica – dimostrano che nel periodo 2008-2013 la spesa pubblica dei Comuni è scesa, mentre la spesa dello Stato è aumentata”. “Negli anni non tutte le giunte hanno dimostrato la stessa capacità e efficienza di gestione, ma il peso caricato su di noi è stato molto maggiore”.

Per Fassino “non si possono far fallire città come Roma o Napoli. È giustificato che ci siano trattamenti ad hoc, con prestiti del governo e misure per evitare di forzarle a dichiarare dissesto. Ma a una condizione: devono esserci anche dei vincoli finanziari – sottolinea – che garantiscano che tra uno o due anni Roma o Napoli non si trovino di nuovo nella situazione di prima”.

Sondaggio elettorale Rosatellum

Sondaggio elettorale Rosatellum

sondaggio elettorale rosatellum

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Partiti politici italiani

partiti politici italiani: l'archivio - statuti, programmi, bilanci

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

articolo scritto da:

27 Commenti

  1. Enrico Ratti ha scritto:

    Ma sono già fallite con i sindaci di sinistra!

  2. Grassi Francesco ha scritto:

    Si vuole nascondere che il Fallimento di Roma e Napoli è della destra di Berludconi, pensate dal lontano crollo di Craxi, il suo successore fu lui e siamo andati sempre più nel Fango. MEDITATE MEDITATE la nostra SALVEZZA e solo la SINISTRA LUNICA……….

  3. Guido Zaccaro ha scritto:

    Città fallite..e chi dovrebbe pagarle?..perché non le paga Fassino?..facile parlare con il portafoglio altrui..

  4. Mattia Luciani ha scritto:

    Se lo dicono da soli le governano loro …..

  5. Meris Pellegrini ha scritto:

    comuni falliti?????, avete aumentato le tasse comunali del 200 300% ma cosa ne avete fatto dei soldi, all’inizio ti ammiravo adesso il tuo opportunismo mi fa schifo. Avete voglia di spolpare ancora i cittadini, poi una volta fallito andate a fare la bella vita nel nuovo senato renzi.

  6. Lello Petrone ha scritto:

    Già peccato che Roma e Napoli li abbia quasi sempre gestiti il pd e i suoi antenati

  7. Alessandro Sopetti ha scritto:

    Sarebbe meglio che fallissero e ricominciassero da zero

  8. Michelangelo Romano ha scritto:

    Perché’? Non dovrebbero pagare gli stipendi a sindaco E dirigenti come tutte le kiko rese che saltano

  9. Robert Mc Klusky ha scritto:

    Chiedilo a gli imbecilli del tuo partito.

  10. Aldo Boni ha scritto:

    certo che Fassino diventa sempre più magro !!!!!!!…………………..

  11. Anna Friscia ha scritto:

    E certo, voi spendere e rubate e noi paghiamo!

  12. Andrea De Bortoli ha scritto:

    E perché no!?!?!

  13. Voar Livre ha scritto:

    Menti offuscate dall’onnipotenza del potere. Se invece i Comuni fallissero i cittadini farebbero maggiore attenzione al momento del voto e non sarebbe male

  14. Giampiero Censorii ha scritto:

    … basta tagli alla burrocrazia, tagliamo i burocrati…

  15. Luisa Bacocchia ha scritto:

    certo ,se vennissero amministrate da persone oneste invece che da ladri

  16. MariaPia Luchi ha scritto:

    le altre, siii????

  17. Donato Palmieri ha scritto:

    fassino il sindaco piu’ fallito d’Italia, lui e quel ladro di chiamparino,torino la stanno facendo fallire senza problemi invece..

  18. Sandro Di Spigna ha scritto:

    … si sta preparando per il colle … un’altra disgrazia …

  19. Salvatore Gagliarde ha scritto:

    Bisogna far fallire prima Torino. Ci tiene!

  20. Roberto Borri ha scritto:

    In America sono falliti interi stati e città grandi il doppio. Hanno chiuso gli uffici per qualche giorno, fatto una bella pulizia e un po’ di sana e razionale dieta e sono ripartiti senza drammi e con meno zavorre e problemi. In Italia, invece che amministratori incapaci, dirigenti e dipendenti concussi, corruttori e raccomandati, paghiamo noi! Ma vaffanculo pure tu Fassino!!!

  21. Moris Bonacini ha scritto:

    ma si può aiutare la Juventus con una variante ad hoc per una sontuosa speculazione; si può inoltre mostrare il dito medio ai tifosi del Torino

  22. Moris Bonacini ha scritto:

    hahahaha! il record è a Catania, con sindaco il medico di Berlusconi

  23. Mauro Portoso ha scritto:

    altrimenti chi vi salva le poltrone!!!

  24. Marco Angius ha scritto:

    parassittiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii ma e peggio quelli che vi votano

  25. Lamberto Giusti ha scritto:

    E invece è giusto farle fallire, se sono amministrate da imbecilli… D’altra parte non tutti “hanno una banca”…

  26. Settimio Sette Gorgoroni ha scritto:

    se non volete che falliscano….cercate di rubare meno ,di ridurvi drasticamente i vostri stipendi e smettetela di sprecare soldi PUBBLICI.

  27. Enrico Ratti ha scritto:

    Si ma Catania non ha la responsabilità di organizzare Expo 2015. Chissà magari lo organizzava meglio di Pisapia buono solo ad alzare le tasse e a multare gli automobilisti. E tutti questo senza occuparsi minimamente di evitare gli allagamenti nel nord di Milano. Sindaco incapace!

Lascia un commento