•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 2 agosto, 2014

articolo scritto da:

Matteo Renzi in visita ufficiale al Cairo “L’Italia appoggia proposta egiziana su Gaza”

renzi

Il premier Matteo Renzi è arrivato al Cairo per partecipare ad un incontro ufficiale con il presidente dell’Egitto, Abdal Fattah Al Sisi, ed il primo ministro Ibrahim Mahlab. Inevitabile che al centro dell’incontro ci fosse la situazione in Libia e, ovviamente, la crisi di Gaza.

APPOGGIO ALL’EGITTO – Auspicando una rapida liberazione dell’israeliano rapito, Matteo Renzi ha spiegato la posizione dell’Italia, in merito alla delicata situazione della Striscia di Gaza. Il nostro Paese “appoggia la proposta egiziana per la risoluzione della crisi”. Renzi aggiunge: “è l’unica possibilità per uscire dalla crisi”, grazie anche al ruolo cruciale svolto dalla leadership egiziana per la stabilità dell’area mediterranea e mediorientale, come riconosciuto dallo stesso premier. Renzi riconosce la centralità dell’economia egiziana, “parte fondamentale dello sviluppo dell’area del Mediterraneo” con la quale lavorare insieme per “aiutare a fare vivere quest’area del mondo” per “concorrere a creare in futuro prosperità e benessere”.

renzi

LIBIA ED IMMIGRAZIONE – A proposito della situazione libica, Matteo Renzi sottolinea la consapevolezza dei rischi dell’instabilità, sottolineando come “la lotta contro il terrorismo non può che essere portata avanti insieme con il governo e il popolo egiziano”. Un’azione che, di riflesso può portare anche a risolvere i problemi interni all’Italia, perché “se vogliamo risolvere il problema dell’immigrazione, dobbiamo risolvere il problema della Libia”.

EUROPA PIU’ DECISA – Da Matteo Renzi un messaggio rivolto anche all’Europa: “abbiamo bisogno di un’Europa che sia ancora più decisa e forte nella politica estera”. Un tema che sarà oggetto di discussione, specie in questi giorni di riorganizzazione degli assetti istituzionali, con la nomina di un nuovo rappresentante della politica estera europea, ruolo in cui resta in piedi la candidatura dell’attuale ministro degli Esteri, Federica Mogherini.

Condividi su

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

12 Commenti

  1. Alberto Giovagnoni ha scritto:

    se era In Usa appoggiava quelal di Obama e se si trovava in russai quelal di Putin. Ha ragione quando si è aospiti non si contraddice ilpadrone di casa

  2. Marco Corvi ha scritto:

    TANTO SE ANDAVA NEL BURUNDI AVREBBE DETTO: L’ITALIA APPOGGIA LA PROPOSTA DEL BURUNDI!

  3. Giuseppe Chiassolini ha scritto:

    Ha parlato in latino stavolta ?

  4. Davide Bolli ha scritto:

    Renzi ve lo poggia

  5. Marco Angius ha scritto:

    che buffone

  6. Paola Mercuri ha scritto:

    PS,NON OFFENDETEVI SI VI CHIAMIAMO PIDDIOTI!!
    Abrogazione art. 18 FAVOREVOLI
    Acquisto caccia F35 FAVOREVOLI
    Spreco per la Tav FAVOREVOLI
    Introduzione dell’IMU FAVOREVOLI
    Destinare il gettito IMU di 4mld a M.P.S. FAVOREVOLI
    Sostituzione dell’IMU con la service Tax FAVOREVOLI
    Guerra In Libia FAVOREVOLI
    Missione in Afganistan FAVOREVOLI
    Missione in Iraq FAVOREVOLI
    Aumento IVA al 21% FAVOREVOLI
    Aumento IVA al 22% FAVOREVOLI
    Aumento IVA dal 4% al 10% per generi alimentari FAVOREVOLI
    Aumento accise sui carburanti FAVOREVOLI
    Aumento Irper ed Irap FAVOREVOLI
    Creazione della Tarsu, tassa sui rifiuti FAVOREVOLI
    Condono di 96,5 mld di euro evasi dalle lobby delle slot machine FAVOREVOLI
    Riforma Fornero FAVOREVOLI
    Voto unanime trattati europei FAVOREVOLI
    Appoggio governi Monti e Letta Berlusconi FAVOREVOLI
    Modifica art. 81 della costituzione FAVOREVOLI
    Svendita patrimonio pubblico commerciale e culturale FAVOREVOLI
    Rielezione NAPOLITANO FAVOREVOLI
    Tagli a sanità e istruzione FAVOREVOLI
    Legge bavaglio alla rete FAVOREVOLI
    Coltivazioni OGM FAVOREVOLI
    Reintroduzione farine animali negli allevamenti FAVOREVOLI
    Costruzione inceneritori FAVOREVOLI
    Restituzione della sovranità monetaria CONTRARI
    Rinegoziazione del sistema monetario CONTRARI
    Nazionalizzazione Bankitalia CONTRARI
    Attuazione della norma europea anti-corruzione CONTRARI
    Taglio stipendi e pensioni dei parlamentari CONTRARI
    Taglio dei privilegi della casta CONTRARI
    Taglio stipendi manager pubblici CONTRARI
    Cambiare la legge elettorale (Giachetti) CONTRARI
    Legge sul conflitto d’interessi CONTRARI
    Introduzione reddito di cittadinanza CONTRARI
    Riduzione della pressione fiscale CONTRARI
    Dimissioni Alfano CONTRARI
    Dimissioni Cancellieri CONTRARI
    regalo alle banche 7,5 miliardi con tanto di musica di sottofondo: bella ciao bella ciao, ciao ciao…..
    Riduzione pena per lo scambio Politico Mafioso Favorevole.
    to be continued #Renzie
    1) Aumento Tasi 60% FAVOREVOLE DALLO 0,8 a 1000.
    2) Aumento Bollo 12% FAVOREVOLE
    3) L”introduzione dal 2015 Dell”Iri ( Imposta Regionale Immatricolazione)
    FAVOREVOLE
    4 ) Aumento Ritenuta Irpef dal 20% al 26% FAVOREVOLE
    5) Aumento del Bollo Passaporto ( Raddoppiato ) FAVOREVOLE
    6) Aumento Irpef dello 0,50 sui TFR dal ” 11% a L”11,50% (Fondi pensione )
    FAVOREVOLE
    7) ABOLIZIONE EQUITALIA CONTRARI.
    di: Adriano Valente

  7. Alfio Indelicato ha scritto:

    renzi si preoccupa di più del soldato sparito che dei mille e passa che questi soldati hanno ammazzato ,vaffanculo

  8. Luca Argalia ha scritto:

    Appoggiamo tutto e non facciamo un Cazzo

  9. Eugenio Policriti ha scritto:

    e la proposta degli italiani per l’italia no? non ti ricordi la proposta? no!!! vattene

  10. Lorenzo Sassi ha scritto:

    ma chi ti s’incula ?

  11. Luisa Bacocchia ha scritto:

    stai a casa a risolvere i nostri problemi

Lascia un commento