•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 17 agosto, 2012

articolo scritto da:

Contro lo Stato ladro e Berlusconi. Show di Giannino in Versilia

giannino

Nell’abbrivio dell’intervista fa subito capire cosa significhi per lui fare in modo che la politica non tratti più gli italiani da sudditi, ma da cittadini. Dinanzi ad un pubblico straboccante di 500 persone, assiepato nel cortile interno di villa Bertelli di Forte dei Marmi, Oscar Giannino battezza la serata con un colpo da maestro: “Visto che molti di voi sono in piedi per mancanza di sedie sufficienti anch’io starò in piedi a parlare”.

[ad]Un gesto di rispetto e di captatio benevolentiae verso la folla che ha donato ieri al giornalista economico, prossimo a scendere in campo per le elezioni politiche del 2013, un tocco di popolarità insolito per un personaggio pubblico interamente costruito su un gusto fra il sofisticato e il kitsch nell’abbigliamento e straborghese nel modus pensandi. Non siamo ai livelli popolani di Berlusconi e della sua bandana, ben intensi.

 

A dirla tutta dall’ex premier prende le distanze. Del resto, il manifesto “Fermare il declino” che ha firmato con altri economisti di estrazione liberale e contigui all’associazione Italia Futura (Michele Boldrin, Andrea Romano, Nicola Rossi, Luigi Zingales) è la certificazione del fallimento del berlusconismo dalla prospettiva dei fautori del laissez-faire.

giannino

E per trasmettere il messaggio che il gruppo anti-declinista non ha in gioco interessi personali da proteggere con la politica, Giannino sferza Berlusconi: “Nessuno di noi è un miliardario col culo da salvarsi davanti ai tribunali. Non vi racconteremo balle per vent’anni, anzi vi daremo le scarpe chiodate per prenderci a calci se non manterremo le promesse”. La platea, però, reagisce in questo passaggio con freddezza. Un applausetto e nulla di più, come quando Giannino insiste sull’argomento e invita a non dare nuovamente fiducia a chi ha firmato il fiscal compact e ora propone di tornare alla lira.

Invece, il cuore del suo intervento infiamma i residenti di Forte dei Marmi, una constituency naturale dei liberal-capitalisti, che apprezzano molto lo show contro lo “Stato ladro” e le tasse. Eccone un saggio: “Se si considera il Pil con base di riferimento i prezzi del 2010 l’Italia ha avuto una divaricazione di 13 punti percentuali fra il reddito nazionale prodotto e il reddito disponibile. Dov’è finito? L’ha mangiato la politica con più tasse e più spesa”. “A chi dice che per il rigore serve un’imposta patrimoniale io replico che bisogna far fruttare l’attivo patrimoniale. Inoltre, si può tagliare la spesa corrente di 10 punti percentuali senza mandare nessuno per strada”.

(per continuar la lettura cliccare su “2”)

Sondaggio Index: la scissione farebbe crollare il Pd CLICCA IL VIDEO

Sondaggio Index: la scissione farebbe crollare il Pd CLICCA IL VIDEO

Sondaggio Post Verità

Sondaggio Post Verità

La domanda del giorno

Come si chiamerà il gruppo degli scissionisti Pd?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle Voluttà

#efamolostoflavio

#efamolostoflavio

articolo scritto da:

Trackbacks

  1. […] Fonte http://www.termometropolitico.it/21478_contro-lo-stato-ladro-e-berlusconi-show-di-giannino-in-versil… Share this:TwitterFacebookLike this:Mi piaceBe the first to like this. Inviato su Uncategorized […]