•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 4 febbraio, 2013

articolo scritto da:

Sondaggio Emg: a 20 giorni dal voto, risalgono Monti e Grillo

monti grillo

L’ultima settimana ha segnato un netto cambio di passo per tutti, per quello che riguarda la campagna elettorale. L’appuntamento Bersani-Renzi di Firenze e le ultime uscite del Cavaliere hanno decisamente arroventato il clima delle ultime due settimane. Andiamo quindi ad analizzare il sondaggio Emg realizzato per Tg La7 come ogni lunedì. Complessivamente, il dato principale, è rappresentato dal sostanziale rallentamento della rimonta del centro-destra rispetto alla colazione di centro-sinistra. Occorrerà senz’altro aspettare gli effetti delle proposte shock lanciate da Berlusconi negli ultimi giorni, ma rispetto ad altre rilevazioni notiamo ancora uno scarto importante tra le due coalizioni principali.

[ad]Inoltre assistiamo ad una calo generalizzato di tutti i partiti che compongono le due coalizioni maggiori; il Pd, in costante trend negativo  da settimane, perde uno 0,5 mentre il Pdl perde uno 0,4.

Guadagnano invece sia Monti che Grillo che guadagnano rispettivamente lo 0,5% e lo 0,7% determinando una sostanziale parità tra i due poli “minori”. Cresce, se pur di poco, la Lista Rivoluzione Civile guidata dall’ ex Pm Ingroia che si mantiene sempre sopra la “fatidica”soglia del 4%.

sondaggio emg intenzioni di voto 4feb

sondaggio emg intenzioni di voto 4feb2

sondaggio emg intenzioni di voto 4feb3

In poche parole il sondaggio Emg non rileva grandi sconvolgimenti all’interno del quadro partitico; si confermano vecchie certezze come il progressivo calo del Pd e la fine della “rincorsa” da parte di Berlusconi. Tutto ciò avviene in un quadro di sostanziale stabilità, come a testimoniare gli scarsi effetti che sta producendo questa strana campagna elettorale sulle scelte di voto. Tale elemento è senz’altro interessante, perché l’ultima settimana, come accennato in precedenza, è stata densa di avvenimenti elettoralmente importanti.

Non rimane che osservare con attenzione le prossime tre settimane per capire se esistono davvero i margini per una caotica scomposizione del quadro politico. Sopratutto, sarà interessante scoprire quale proposta o colpo di scena saranno in grado di mettere sul piatto, negli ultimi giorni di campagna elettorale, i leaders delle coalizioni.

sondaggio emg intenzioni di voto 4feb4

sondaggio emg intenzioni di voto 4feb5

 

sondaggio emg intenzioni di voto 4feb6

 

sondaggio emg intenzioni di voto 4feb7


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

4 comments
revolution
revolution

monti è stato un grande bluff per moltissimi motivi: migliaia di aziende stanno chiudendo per una pressione fiscale elevatissima, disoccupazione oltre le stelle, la casta politica è rimasta intoccabile (nessun taglio li ha minimamente sfiorati), una riforma delle pensioni che ha massacrato definitivamente le nuove generazioni, una revisione della spesa che ha fatto chiudere importanti strutture ospedaliere (creando enormi intasamenti ai prontosoccorsi e notevolissimi disagi a persone bisognose di cure), un concorsone della scuola che ha danneggiato migliaia di precari storici inseriti nelle graduatorie, l'ipotesi raccapricciante di aumentare le ore lavorative degli insegnanti, la questione fiat………., gli acquisti degli f35 in un momento di crisi economica difficilissimo, le tasse che fanno lievitare il prezzo della benzina a costi esorbitanti, l’imu (una tassa che ancora una volta ha arricchito le banche), e altro ancora………………………………….. come fidarsi di un tecnico bocconiano totalmente indifferente alle classi sociali più deboli e ad una politica di equità?

christian
christian

Preferisco che siano i grillini a distruggere ingenuamente l'italia , piuttosto che i soliti politici che distruggerebbero il bel paese con cognizione di causa!!!!!!!!

aldo51
aldo51

Il guaio è che Grillo ne prende troppi di voti. Capisco la protesta e l'esasperazione; ma se uno si ferma 5 minuti a riflettere su quello che Grillo dice (oltre che su alcune cose che fa), dovrebbe capire che sono per la maggior parte cavolate enormi, che, se applicate, distruggerebbero il paese nel giro diqualche mese. Insomma tra Grillo e Berlusconi fanno a gara a chi le spara più grosse.

roberto
roberto

Dal Corriere di Bologna. Sondaggio fra gli studenti del Righi: Pd di gran lunga primo al 39%. Una bella lettura per chi, come me, è stato studente al Righi. Ma questi ragazzi, secondo tanti commentatori interessati, non dovevano votare tutti Grillo?