•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 11 marzo, 2013

articolo scritto da:

Grillo sfida Bersani: “Rinunci ai rimborsi elettorali”

Grillo coglie al balzo la palla offertagli da Renzi (Il Pd elimini il finanziamento pubblico ai partiti, aveva detto il sindaco di Firenze ospite a Che Tempo Che Fa sabato scorso) e invita il segretario democratico Bersani a dire no ai rimborsi elettorali: “Per facilitare il compito ho preparato il documento che Bersani può firmare per ufficializzare il rifiuto. Bersani, firma qui! Meno parole e più fatti” ha scritto sul sul blog Grillo. Insieme alla richiesta di firma il leader del M5s ha avviato anche una campagna virale via twitter con l’hashtag #Bersanifirmaqui.

rimborsi

[ad]Nella lettera da firmare, Grillo chiede al segretario democratico di rinunciare ai 48.856.037,50 di euro dei rimborsi elettorali. “Il Movimento 5 Stelle rinuncia ai contributi pubblici, previsti dalle leggi in vigore, per le spese sostenute dai partiti e dai movimenti politici e non richiederà nè i rimborsi per le spese elettorali, nè i contributi per l’attività politica. Il mio auspicio è che tutte le forze politiche seguano il nostro esempio, in particolare il pdmenoelle al quale spetta la quota più rilevante: oltre 48 milioni di euro (al Pdl “solo” 38). Non è necessaria una legge, è sufficiente che Bersani dichiari su carta intestata, come ha fatto il M5S, la volontà di rifiutare i rimborsi elettorali con una firma. Per facilitare il compito ho preparato il documento che Bersani può firmare per ufficializzare il rifiuto. Bersani, firma qui! Meno parole e più fatti”.

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

La ricetta di Orlando

La ricetta di Orlando

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

1 Commento

  1. luigi ha scritto:

    E’ un ottima iniziativa e ciò si aspettano gli italiani assieme alla riduzione dei costi del Quirinale che
    costa otto volte quello che costa la regina d’inghilterra

Lascia un commento