•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: giovedì, 28 marzo, 2013

articolo scritto da:

Cipro riaprono le banche dopo dodici giorni

cipro banche aperte

Cipro: dopo dodici lunghi giorni, è prevista per oggi la riapertura degli istituti bancari a Cipro. Era il 16 Marzo quando è stata disposta la chiusura delle banche in tutta l’isola per evitare una pericolosa fuga di capitali, fuga non ancora scongiurata. Intanto il premier Anastasiadis promette che i colpevoli “saranno puniti”.

[ad]Dodici giorni, dodici lunghi giorni sono passati dalla chiusura delle filiali delle banche isolane. In questi 12 giorni l’economia ha vissuto momenti difficili, i commercianti ed i produttori, in special modo, sono andati in estrema difficoltà. Hanno dovuto attendere queste due settimane per poter depositare gli assegni con i quali sono stati pagati e che non hanno potuto riscuotere.

Hanno dovuto fare i conti con l’impossibilità di pagare i fornitori o la mancanza di liquidi dei propri clienti per essere pagati. Ed ora sono tutti in fila davanti a filiali bancarie presiedute dai militari per il possibile rischio incidenti e per evitare la calca.

Per evitare la fuga di capitali, anche a banche aperte sono stati disposti dei provvedimenti.

Ci saranno pesanti limitazioni per il prelievo, non si potrà prelevare più di qualche centinaia di euro, giusto per cercare di far riprendere l’economia reale, anche se si pensa che una reale stabilizzazione sia ancora molto lontana. Le misure dei giorni scorsi per evitare fughe di capitali, però, non sono state perfette. Infatti, molti risparmiatori, soprattutto i magnati russi che nell’isola off-shore avevano depositato la propria fortuna, sono riusciti a portare fuori dall’isola i propri capitali per evitare il salasso del prelievo forzoso.

Sono stati usati vari cavilli legali per portare i propri soldi fuori dall’isola, per esempio si registra che molti capitali depositati presso la Laiki Bank sono stati prelevati nella filiale londinese della stessa. Altri soldi sono stati spostati attraverso i prelievi e trasferimenti per motivi umanitari.

Il caso più strano e paradossale riguarda l’accordo firmato da tre banche cipriote, Bank of Cyprus, Laiki Bank ed Hellenic Bank, con l’istituto greco Piraeus Bank, accordo che prevede l’acquisizione delle filiali cipriote dei tre istituti da parte della banca greca. Paradossale visto che la banca greca vive nel sistema bancario più disastrato del pianeta, la cui economia è in recessione per il sesto anno consecutivo.

L’accordo è stato firmato per 524 milioni di euro in contanti, contanti che provengono soprattutto dagli aiuti di BCE ed FMI. Con questa operazione, la Piraeus Bank diventa il secondo gruppo bancario dell’isola, gestendo un patrimonio di 95 miliardi di euro, con 50 miliardi di depositi e 74 miliardi di prestiti. Con questa operazione, i correntisti delle tre banche sono ora salvi dal prelievo forzoso sui conti correnti, visto che con questa operazione il proprio deposito ha cambiato nazionalità.

Intanto la popolazione sembra ancora essere confusa da quanto sta succedendo. Una parte è grata all’Unione Europea e al governo per un’operazione che vuole stabilizzare il sistema cipriota, da una parte si denuncia un taglio dell’economia cipriota e della propria indipendenza. Infatti il 25 marzo, giorno in cui si festeggia l’indipendenza greca, molti studenti sono scesi in piazza per dire no al piano di salvataggio dell’UE, denunciando di voler trattare Cipro come la Grecia. Molti cori, infatti, dicevano proprio “Giù le mani da Cipro”.

(Per continuare la lettura cliccate su “2”)


Referendum, Sgarbi: “Ha vinto Renzi. Ecco perchè” – CLICCA IL VIDEO

Referendum, Sgarbi: "Ha vinto Renzi"

Sondaggio Referendum Costituzionale

sondaggio referendum costituzionale

La domanda del giorno

Dimissioni Renzi: Che cosa succederà ora?

Risultati

Loading ... Loading ...

Tutte le elezioni del 2016

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2016

Riforma Costituzionale: clicca sulla Costituzione e fai il quiz!

Quiz Riforma Costituzionale

Termometro delle Voluttà

DaSì o No?

DaSì o No?

articolo scritto da:

0 comments