•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: sabato, 1 giugno, 2013

articolo scritto da:

Quanto guadagnano gli italiani

Taxi, bar e gioiellieri italiani in crisi. Dichiarano meno di 18mila euro l’anno. In che stato di salute versano i lavoratori italiani? Quanto guadagnano? Quanto portano a casa alla fine del mese? Secondo le ultime dichiarazioni dei redditi (2012, anno di imposta 2011) pubblicate dal Ministero dell’Economia, le risposte a questi quesiti non sono certo delle più felici.

[ad]Vediamo perché: sotto la soglia dei 18.000 euro annui troviamo molteplici categorie e partiamo dalle sorprese. Nel 2012 i gestori di bar hanno dichiarato in media 17.800 euro lordi, i gioiellieri 17.300, gli edicolanti 16.399 euro, i tassisti 15.600. Non solo: gli affari non vanno a gonfie vele nemmeno per autosaloni (10.100 euro), parrucchieri (13.200 euro), antiquari (9900 euro), librai (8100 euro) e noleggiatori di auto (5300 euro). A salvarsi sono invece gli alberghi che chiudono l’esercizio poco sopra quota 18.000.

E ancora. Discoteche e spa vanno addirittura in rosso: per night club, sale da ballo, centri benessere e terme il reddito medio d’ impresa è negativo, – 1300 euro. Segno meno anche per i pescatori: -1400 euro. Pochi sorrisi infine per i gestori di impianti sportivi: il guadagno è di appena 400 euro l’anno.

Paragonata al reddito medio da lavoro dipendente pari a 20.020 euro, la fotografia delineata è impressionante. Chiaro che anche qui le eccezioni non mancano, e contano eccome: ad alzare l’asticella sono infatti i guadagni dei professionisti. Per loro il reddito dichiarato nel 2012 è stato di quasi 50 mila euro (49.900), +0,8% rispetto all’anno precedente, con punte che riguardano notai e farmacie. Se i primi dichiarano poco più di 315 mila euro l’anno, i secondi ‘se la cavano’ portando a casa circa 103 mila euro.

Chiudiamo infine con il dato sulle partite Iva scese a 5 milioni e 55 mila circa in calo dell’1,1%: il reddito totale dichiarato dalle categorie che ne usufruiscono è cresciuto dell’1,3% toccando quota 106 miliardi di euro. L’aumento più sostanzioso riguarda le persone fisiche con un +2,4% (28.000 euro).

 

cedesi attivita crisi italia dichiarazioni lavoratori

 

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle voluttà

Tutto secondo i piani

Tutto secondo i piani

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

2 Commenti

  1. michele distefano ha scritto:

    Tutto vero e normale,cosa si deve fare per far pagare le tasse ai cittadini Italiani?
    una cosa semplicissima, chiaro che avendone la possibilità non dichiari quello che guadagni ma fino a qui la cosa è passabile, il problema nasce quando oltre a non pagare le tasse perchè evadi ti spettano le medicine le cure specialistiche paghi poche tasse universitarie per i tuoi figli che andranno aggratis in mensa,borse di studio casa dello studente e tutto ciò che prevede la legge per i meno ambienti,qui bisogna farsi la domanda cosa fare?
    Semplicissimo vai a verificare con la lente come vivono queste persone,cioè nel momento che fanno la richiesta di prestazioni esenti o altro scatta in automatico un controllino fiscale che verifica se sei veramente povero perchè se hai i SUV ti fai la vacanza hai SKY internet I_FONE I-PAD non sei proprio povero e le medicine la scuola e le varie agevolazioni non li devono pagare gli Italiani che dichiarano pagano le tasse è non gli spetta niente perchè non sono poveri.

  2. angelo ha scritto:

    Discoteche, night e autosaloni vanno in rosso?
    O forse quello che dichiarano è falso?
    Poco credo ai loro dati

Lascia un commento