•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 9 luglio, 2013

articolo scritto da:

Standard & Poor’s declassa ancora l’Italia, Letta “Restiamo sorvegliati speciali”

Standard & Poor’s declassa ancora l’Italia, Letta “Restiamo sorvegliati speciali”

Arriva verso sera una notizia che sembra tagliare le gambe all’ottimismo del premier Enrico Letta. L’agenzia internazionale Standard & Poor’s ha infatti tagliato il rating dell’Italia, portandolo da BBB+ a BBB e ha abbassato la sua previsione di crescita 2013 per il nostro Paese, a -1,9% rispetto al -1,4% previsto a marzo 2013 e al +0,5% stimato a dicembre 2011. L’agenzia di rating ha motivato il downgrade spiegando che le decisioni assunte da governo con la sospensione dell’Imu e il rinvio del programmato aumento dell’Iva possono creare “potenziali rischi” per gli obiettivi di bilancio del 2013.

[ad]Al Tesoro non hanno preso bene la decisione di S&P definendola “non condivisibile” e “retrospettiva e non di prospettiva, non si tiene sufficientemente conto delle azioni che il governo ha intrapreso per migliorare la crescita e la competitività, ovvero i due fattori che indica S&P nel motivare la sua scelta”. Il capogruppo al Senato del Pdl Renato Schifani ha commentato ironico “S&P non è il Vangelo”. Più abbottonato il premier Enrico Letta: “Chi pensa che sia tutto superato sbaglia. L’Italia resta un sorvegliato speciale”. Ma sulla sospensione dell’Imu nessun cambio di rotta “verrà tolta” assicura il premier in un’intervista a Ballarò.

Standard & Poor's

Standard & Poor’s

Condividi su

Sondaggio ius soli

Sondaggio ius soli

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Termometro delle voluttà

Mai dire Mao

Mai dire Mao

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Nipoti di Maritain

Nipoti di Maritain

articolo scritto da:

Lascia un commento