•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: domenica, 24 novembre, 2013

articolo scritto da:

L’Ucraina si allontana dall’Europa e si riavvicina alla Russia

Tymoshenko

Tra Bruxelles e Mosca: l’Ucraina si allontana dall’Europa e si riavvicina alla Russia

Sembrava cosa fatta l’accordo di partnership economica tra Ucraina e Unione Europea, che avrebbe avvicinato significativamente Kiev all’adesione alla comunità di Bruxelles.

Invece, il governo, per decreto ha fermato il processo di adesione, che sarebbe stato sancito il 28 e il 29 Novembre a Vilnius e, il Parlamento ucraino, durante quello che è stato definito il “giovedì nero”, ha bocciato la proposta, solo 200 i voti favorevoli, su 450, a fronte dei 226 necessari per l’approvazione, che avrebbe permesso la liberazione del leader dell’opposizione Yulia Timoshenko, posta come condizione necessaria da Bruxelles per intavolare le trattative.

Il voto di astensione del Partito delle Regioni del Presidente Yanukovich è risultato decisivo.

Non tutto il paese ha reagito favorevolmente: in migliaia sono scesi in piazza, soprattutto nell’Ucraina Occidentale, più vicina all’Europa quindi meno legata storicamente alla Russia, per protestare contro il mancato “ingresso” in Europa.

Il premier Azarov alle trattative con Bruxelles ha preferito il riavvicinamento alla Russia di Putin: insieme a Kazakistan e Bielorussia, l’Ucraina, entrerà a far parte dell’area di cooperazione euroasiatica voluta fortemente da Mosca.

L’opposizione, capitanata da Arseniy Yatsenyuk, parla di alto tradimento del Presidente filo-russo Yanukovich e ne vorrebbe chiedere la destituzione, Yulia Tymoshenko, che aveva guidato la “rivoluzione arancione” del 2004 per poi essere condannata per il reato di abuso d’ufficio al carcere, dall’ospedale nel quale sconta la sua pena ha dichiarato che, la decisione del governo, equivale a un “colpo si Stato”.

Il governo di Kiev, ultimamente, aveva mostrato perplessità sull’adesione all’UE: l’associazione alla Comunità Europea avrebbe comportato una spesa compresa tra 9 e 45 miliardi di euro per l’ammodernamento del sistema produttivo ucraino, investimenti che Kiev al momento non può permettersi.

Inoltre l’UE pretendeva la liberazione della Tymoshenko, in carcere dal 2011 per aver firmato un accordo di fornitura di gas con la Russia senza l’approvazione del governo secondo l’accusa, mentre dal governo non si accetta nessuna intromissione sull’argomento che “può essere risolto solo all’interno del quadro legislativo ucraino” ha detto Yanukovich.

Tymoshenko

Tymoshenko

Putin e la Russia invece non fanno molte domande su diritti umani, sullo stato di diritto, sulla democrazia, sulla corruzione.

Inoltre, sembra, che arriveranno presto da Mosca 20 miliardi di dollari come “premio” per la mancate adesione all’UE.

Quanto conosci Donald Trump? Clicca sul suo volto e fai il quiz!

Quiz Donald Trump

Elezioni Francia

Elezioni Francia

Tutte le elezioni del 2017

Una grafica interattiva che mostra tutte le elezioni del mondo nel 2017

Termometro delle Voluttà

Donnie Trumpo

Donnie Trumpo

articolo scritto da:

45 Commenti

  1. Fabio Pacini ha scritto:

    l’UE è sempre meno attrattiva,non solo per l’Ucraina,ma anche per Polonia,Ungheria,e sempre meno interessante anche per molti Paesi già membri. Solo l’Italia va a rimorchio.. speriamo che qualche altro Paese (la Francia?) segua l’esempio della GB,allora,forse,anche i nostri pavidi politici..

  2. Lamberto Giusti ha scritto:

    Visti i casini che ci sono nella Comunità europea gli ucraini hanno fatto benissimo…

  3. Aniello Ninotto Di Maio ha scritto:

    Ottima decisione

  4. Francesco D'Angelo ha scritto:

    al limite all’Europa si avvicinano le ucraine

  5. Giandomenico Micelli ha scritto:

    Ci bastano le ucraine

  6. GetSmart Zen ha scritto:

    Mica scemi ……

  7. Dario Petrin ha scritto:

    Fanno bene!!!!! Con sti co……ni che ci sono in Europa meglio star lontani.

  8. Erminio Cetrullo ha scritto:

    bravissimiiiiii

  9. Grave Furto ha scritto:

    scelta saggia….

  10. Paolo Corbetta ha scritto:

    Lo sai che Polacchi e Ungheresi sono già nell’UE vero?

  11. Giuseppe Cardone ha scritto:

    avete fatto benissimo . via l’euro

  12. Fabio Pacini ha scritto:

    inten do dire che si guardano bene da fare passi verso una maggiore integrazione, tipo l’adozione dell’euro

  13. Aldo Miceli ha scritto:

    Bel colpo,dimostrano di avere le palle.

  14. Paolo Poio Sabbioni ha scritto:

    bravi….state lontani dall’UE…

  15. Donato Palmieri ha scritto:

    Fanno bene i giovani a scappare..

  16. Vincenzo Umbrella ha scritto:

    Chi dice Via l’Euro lo sa che la svalutazione porterà inflazione e che il debito (che è in euro) aumenterà di colpo di un terzo? Lo sa che gli stipendi resteranno uguali? Sono disposti a pagare la benzina a 3 euro per esempio?

  17. Teddy Matteo Rossini ha scritto:

    Drittissimi!

  18. Luigi Cristalli ha scritto:

    Li fa scappare il rigorismo teutonico, molto probabilmente. In ogni caso Putin, in perfetto stile berlusconiano, ha promesso 20 miliardi di dollari come “premio” per la mancate adesione all’UE.

  19. Adele Matassi ha scritto:

    intelligenti

  20. Pennetta Arnaldo ha scritto:

    scelta deleteria.

  21. Graziella Michielìn ha scritto:

    Hanno fatto bene

  22. Guido Zaccaro ha scritto:

    Chi vuoi che voglia venire ..nella miseria..?…scappano tutti…

  23. Valentina Villotti ha scritto:

    …intelligenti, altroché ….

  24. Cesarina Carafa ha scritto:

    sono stati intelligenti visto come ci ha ridotto l’ue

  25. Bazzanella Silvio ha scritto:

    meglio o dovremmo salvare anche questi

  26. Bazzanella Silvio ha scritto:

    fossi negli ucraini metterei le mutande di acciaio inox

  27. Alf Manc ha scritto:

    beati loro…non vogliono correre il rischio di finire come l’italia o la grecia…hanno ragione…

  28. Giovanni Carta Crobu ha scritto:

    Mica fessi. Potessimo farlo noi. Checché se ne dica in russia c’è molta più democrazia che qui.

  29. Luigi Babbetto ha scritto:

    Mica so stronzi come noi popolo di falliti

  30. Gastone Losio ha scritto:

    Il punto non è l’Ucraina che si avvicina alla Russia, peraltro la Russi si sta avvicinando a Grecia e Italia, ma il punto è che l’Europa si allontana dalla Russia, che è Europa…. Io sinceramente sono allibito per questo. Voi no?

  31. Guido de Gregorio ha scritto:

    L’Europa è più piccola, l’Impero è tornato (e non porta doni)

  32. Simone Bonafé ha scritto:

    e un fici bonu ?, si salvi chi può

  33. Roberto Artesiano ha scritto:

    beh giusto, meglio la ricchezza sicura e mafiosa di putin di uno sviluppo sostenibile europeo, allora può rivolgersi anche a quelli di cosa nostra, le “clausole” sono le stesse

  34. Daniele Brinati ha scritto:

    Non diciamo cazzate, per favore…

  35. Daniele Brinati ha scritto:

    E l’Ungheria non sta certo a rimorchio della Merkel e dei suoi eurostrozzini…si è riappropriata della SUA Banca di Stato e sta crescendo, alla faccia dei corvacci euronazi! Noi, con gli zerbini che ci comandano, usciremo per ultimi e nel modo peggiore…

  36. Daniele Brinati ha scritto:

    Mi sa che sarà Putin il futuro fattore unificante di una Europa forte e fortemente pluridentitaria! Altro che il Negrito o i burocrati di Bruxelles…

  37. Daniele Brinati ha scritto:

    Francamente mi sentirei più tutelato sotto la Federazione Russa…l’Europa ci obbliga a farci invadere ed a mantenere tutti i disperati africani e non solo! E’ capace solo di chiedere quattrini per le iniziative più strampalate, e con i burattini che abbiamo al potere paghiamo e taciamo…

  38. Giuseppe Mario Bressi ha scritto:

    saggia idea!!

  39. Giorgio Maria Cambié ha scritto:

    Mi sa che con questa Europa abboano ragione loro.

  40. Sergio Lecca ha scritto:

    minimo a tre €,con la liretta ogni cosa si impennera di prezzo e allora si che ci sara da piangere per davvero,altro che lamentele da tastiera…

  41. Cristian Lange ha scritto:

    Che commenti beceri….quanta ignoranza spicciola

  42. Gastone Losio ha scritto:

    Questo è il punto, per questo sono allibito per l’Europa contemporanea che sta dilapidando un patrimonio investito che aspetta da più di settantadue anni. Eppur continua a non saperlo investire, anzi oggi sembra peggio ancora che in passato. La colpa? Ahimè sono sempre loro, gli stessi che hanno imbastito una delle sciagure più disumane della storia dell’uomo, quelli che Spinelli dal confino di Ventotene così stigmatizzava:
    “Il problema che in primo luogo va risolto, e fallendo il quale qualsiasi altro progresso non è che apparenza, è la definitiva abolizione della divisione dell’Europa in stati nazionali sovrani.”
    Altiero Spinelli, Ernesto Rossi, Eugenio Colorni, Manifesto di Ventotene, 08/1941
    Se Spinelli avesse saputo che settantadue anno dopo la sua Europa si sarebbe trovata a giocare a ruba mazzetto con la Russia, credo, avrebbe chiesto la cittadinanza “marziana”.
    Per questo io dal 1997 sto, privatamente, implorando una nuova Europa: http://www.losio.com
    (La porta è aperta, naturalmente, a tutti gli europei…. e in primis, perché no, ai russi. Perché no? Certo non con questo andazzo.)

Lascia un commento