articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Bertinotti innamorato di Renzi: “Ormai la sinistra non esiste più”

“Renzi? E’ veramente post moderno, è un surfista che sta sull’onda, vince perché è l’onda che lo porta vincere”. Questo il giudizio di Fausto Bertinotti, ex Presidente della Camera e leader di Rifondazione Comunista, oggi al programma di Radio2 ‘Un Giorno da Pecora’. Un’onda che secondo Bertinotti non finirà presto: “Non finirà rapidamente, perché quest’onda è in sintonia con ciò che l’Europa tende a diventare”. L’ex presidente della Camera dice poi la sua su Renzi: “Non ho mai conosciuto un leader di centrosinistra così lontano da me. Lui è trasversale non è né di destra né di sinistra. Con lui viene sepolta tutta la storia della sinistra che noi abbiamo conosciuto”. Per Bertinotti non esistono più partiti di sinistra: ”No, formazioni politiche di sinistra non ne esistono più, nemmeno Sinistra e Libertà”.

Bertinotti non è tenero con la leader Cgil, Susanna Camusso: “Lei interpreta questo sindacalismo confederale che a mio avviso è una delle cause della crisi. Ha fatto un accordo con Confindustria in cui ci sono addirittura le sanzioni per i gruppi dirigenti di fabbrica che si ribellano”. Parole di apprezzamento invece per Landini. “Dirige la Fiom, l’unico sindacato che in questi anni ha difeso la democrazia dei lavoratori”.

ultima modifica: lunedì, 24 Marzo 2014