articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Minoranza Pd si spacca, nasce “Sinistra di governo”

L’accordo sul Jobs Act raggiunto all’interno del Partito democratico ha aperto un problema politico non di poco conto all’interno della minoranza. Il rapporto tra il premier Renzi e la sinistra Pd potrebbe essere arrivato ad un punto di svolta. Almeno così lascia intendere l’evento organizzato sabato pomeriggio a Milano “La sinistra di Governo, valori, idee, impegni per l’Italia”.

Come riporta l’Huff Post, infatti, il convegno lanciato dall’ala bersaniana punta a mettere al centro le istanze della sinistra dentro il governo. Illustre la rosa di partecipanti: oltre all’ex segretario dem Pierluigi Bersani, ci saranno il ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina, il sottosegretario Paola De Micheli, il capogruppo Roberto Speranza, l’ex ministro Cesare Damiano e l’ex governatore dell’Emilia Romagna Vasco Errani.

cuperlo_renzi_civati

Saltano all’occhio le illustri assenze di Gianni Cuperlo (“Non mi hanno invitato”), Stefano Fassina e Pippo Civati. Quest’ultimo sembra ormai sempre più lontano dal partito. L’appuntamento potrebbe rappresentare la rottura del fronte anti-renziano: sinistra di governo di pone infatti come componente che cerca il dialogo con il premier-segretario e certifica l’assoluta volontà dei bersaniani e dei lettiani di non scindersi dal Pd.

ultima modifica: giovedì, 13 Novembre 2014