•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 29 aprile, 2014

articolo scritto da:

Il ministro Padoan agli Stati Ue: “Tutti sostengano la crescita”

La crescita “non può essere solo l’obiettivo di Francia e Italia. Tutti gli Stati membri, incluso quelli del Nord che hanno girato più rapidamente la pagina della crisi, devono condividere questa visione”: così il ministro del Tesoro, Pier Carlo Padoan, a Le Monde. “No comment”, alla domanda se anche la Germania condivide questo approccio.

Pier Carlo Padoan

“Dopo due anni di recessione, la nostra economia ritroverà la crescita nel 2014. È una buona notizia, ma è solo un inizio. La sfida è rafforzare la fiducia per favorire la crescita”. “Per questo – continua il ministro – abbiamo appena ridotto le tasse delle famiglie e delle aziende sviluppando allo stesso tempo delle riforme strutturali”. E ancora: “È vero che il nostro debito pubblico è elevato, ma scenderà dal 2015. Inoltre, la dinamica dell’Italia è una delle più stabili d’Europa: abbiamo un eccedente primario e il nostro deficit, 2,6% quest’anno, dovrebbe arrivare all’1,8% nel 2015. La riduzione delle tasse verrà finanziata da una riduzione strutturale della spesa”.

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Sondaggi Politici

Sondaggi politici - tutti i dati sulla fiducia di leader ed istituzioni

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Giuramento della Palla avvelenata

Giuramento della Palla avvelenata

articolo scritto da: