Pubblicato il 15/01/2016

Jim Messina Renzi sceglie il superconsulente di Obama per vincere il referendum su cui punta tutto

autore: Giuseppe Spadaro
Renzi, Partito Democratico, il consulente Jim Messina in giacca e cravatta con occhiali ed espressione sorridente

Jim Messina Renzi: il premier italiano punta sul superconsulente di Obama per mettere a punto la sua strategia sino al referendum previsto ad Ottobre in cui si gioca il tutto per tutto. Il premier ha recentemente dichiarato di essere pronto ad abbandonare la politica se non dovesse passare il referendum costituzionale. La partita per Renzi è di quelle da non perdere. Perciò il Pd ha messo ‘sotto contratto’ Jim Messina: l’uomo-propaganda che ha dato il suo contributo professionale alla campagna elettorale vincente di Obama nel 2012. A darne notizia l’articolo di Claudio Tito pubblicato da Repubblica.

Jim Messina, lavorerà per il Pd, e la MessinaGroup si occuperà di individuare e formare i sostenitori della campagna elettorale referendaria di Renzi che avranno il compito di muoversi sull’intero territorio nazionale puntando molto sul cosiddetto metodo del porta-a-porta che è uno dei metodi preferiti di Jim Messina e del suo staff.

Compenso Jim Messina Renzi e Pd

Il costo dell’operazione per il Pd sarà di 100.000 euro. Il contratto – secondo quanto riportato da Repubblica – è stato firmato mercoledì a Roma. Il metodo di lavoro parte dall’analisi dei dati. Si partirà quindi da uno studio della situazione elettorale e dalle specificità del territorio nel nostro Paese. Focus group, sondaggi, informazione e formazione sono le parole chiave della strategia da mettere a punto ma di cui Jim Messina e Renzi hanno iniziato a discutere.

Il passaggio chiave delle amministrative

Di qui ad Ottobre Messina ed i suoi soci dovranno monitorare la situazione politica ed elettorale italiano senza trascurare il passaggio del voto previsto nella prossima primavera in cui torneranno al voto città come Roma, Milano, Torino e Napoli. C’è da scommettere che l’esito delle elezioni amministrative avrà un grosso impatto sulla prosecuzione della legislatura nonché verso la forza del Pd e di Renzi nell’opinione pubblica.

jim_messina_renzi_obama

Le altre collaborazioni

Jim Messina annovera nel suo portfolio altre collaborazioni importanti oltre a quella col Presidente Obama: è stato infatti consulente di David Cameron e molti altri leader mondiali. E’ stato anche una delle figure decisive nel referendum per l’indipendenza della Scozia. Potrebbe essere lo stesso Messina ad affiancare Hillary Clinton in caso di vittoria alle primarie dei democratici.

 

 

 

Autore: Giuseppe Spadaro

Direttore Responsabile di Termometro Politico. Iscritto all'Ordine dei Giornalisti (Tessera n. 149305) Nato a Barletta, mi sono laureato in Comunicazione Politica e Sociale presso l'Università degli Studi di Milano. Da sempre interessato ai temi sociali e politici ho trasformato la mia passione per la scrittura (e la lettura) nel mio mestiere che coltivo insieme all'amore per il mare e alla musica.
Tutti gli articoli di Giuseppe Spadaro →