18/11/2016

Sondaggi referendum costituzionale: per Winpoll il no vola

autore: Emanuele Vena
sondaggi referendum costituzionale intenzioni di voto per partiti

Sondaggi referendum costituzionale: per Winpoll il no vola

Un gap che cresce ancora. È questo lo scenario dipinto dall’ultimo sondaggio Winpoll per il quotidiano Huffington Post, che analizza – per l’ultima volta, prima dello stop ai sondaggi sancito dalla legge – le intenzioni di voto degli italiani in merito al referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre.

Secondo Winpoll, ora il vantaggio del fronte del “no” alla riforma voluta dal governo Renzi è di ben 7 punti, 2 in più rispetto al sondaggio precedente. Cresce in egual misura anche il dato dell’ipotetica affluenza, ora valutata al 57%, a testimonianza – secondo l’Istituto demoscopica – di come in realtà lo svuotamento del bacino di indecisi non sembri favorire il premier in queste ultime battute.

sondaggi referendum costituzionale intenzioni di voto e affluenza serie storica

Sondaggi referendum costituzionale: PD e over 65 votano si, il Sud si oppone

Nessuna sorpresa dal punto di vista dell’affiliazione partitica dell’elettorato, a conferma dell’estrema personalizzazione del quesito referendario attorno alla figura del premier. A favore della riforma sono infatti oltre 8 elettori su 10 del PD, uno scenario esattamente opposto a quello presente nelle’elettorato leghista e grillino. Contro la riforma sono anche 2 forzisti su 3, evidentemente rincuorati dall’endorsement di Silvio Berlusconi.

sondaggi referendum costituzionale intenzioni di voto per partiti

Interessante risulta anche l’analisi dal punto di vista demografico e geografico. Per Winpoll i contrari alla riforma si concentrano principalmente dell’elettorato al di sotto dei 65 anni di età, mentre i più anziani sono in maggioranza favorevoli.

sondaggi referendum costituzionale intenzioni di voto per età

Sul versante geografico, il “no” sfonda soprattutto al Sud – che, evidentemente non a caso, in questi giorni è oggetto da parte del premier di un viaggio istituzionale e di annunci molto importanti sul piano del lavoro e della decontribuzione per le aziende – e al nord-est, mentre uno scenario molto più equilibrato si registra al nord-ovest ed al centro.

sondaggi referendum costituzionale intenzioni di voto per area geografica

Nota informativa: sondaggio condotto il 16-17 novembre su un campione di 1500 casi rappresentativi della popolazione italiana. Metodologia: CAWI.

Autore: Emanuele Vena

Lucano, classe ’84, laureato in Relazioni Internazionali presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Bologna e specializzato in Politica Internazionale e Diplomazia presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Padova. Appassionato di storia, politica e giornalismo, trascorre il tempo libero percuotendo amabilmente la sua batteria. Collabora con il Termometro Politico dal 2013. Durante il 2015 è stato anche redattore di politica estera presso IBTimes Italia. Su Twitter è @EmanueleVena
Tutti gli articoli di Emanuele Vena →