Pubblicato il 20/11/2016 Ultimo aggiornamento: 23 Novembre 2016 alle 11:08

5 cose che forse non sapevi su Michelle Obama

autore: Beniamino Valeriano

In tutta la storia degli Stati Uniti, nessuna donna ha mai sfiorato la presidenza americana come la candidata democratica Hillary Clinton. Ma dopo la inaspettata sconfitta, sono in molti ora a sperare in un’altra donna per guidare il Paese. Nel 2020 tanti scommettono sulla candidatura della (ormai) ex first lady Michelle Obama. In questi otto anni Michelle LaVaughn Robinson Obama, giurista e sociologa, si è spesa attivamente per i diritti delle donne e ha lottato per combattere l’obesità infantile. Secondo l’istituto di statistica Gallup, Michelle avrebbe un indice di popolarità del 64%, addirittura superiore a quello di suo marito.

michelle_obama29

1. Michelle Obama discende da una schiava

Come ha scritto il New York Times, nel 2009 Michelle Obama ha commissionato uno studio per ricostruire il suo albero genealogico, scoprendo di essere una discendente di una schiava originaria della Carolina del Sud. Alla morte del suo padrone Melvinia – questo il nome della schiava – fu poi mandata in Georgia e, un paio di anni prima dell’inizio della guerra civile americana, rimase incinta di un bianco. Da questa unione nacque Dolphus T.Shields, dal quale discende la famiglia di Michelle.

2. Vittima di razzismo all’università

“Le mie esperienze a Princeton mi resero molto più cosciente del fatto di essere nera”. Colpisce questa frase nell’introduzione alla sua tesi di laurea. Michelle Robinson aveva 17 anni quando si trasferì da Chicago per studiare sociologia nel campus dell’Università di Princeton, in New Jersey. Durante la sua permanenza, infatti, venne scoraggiata in più occasioni dai professori per le sue “eccessive ambizioni”. Inoltre, la madre bianca della sua compagna di stanza chiese (senza però riuscirci) il trasferimento della figlia proprio a causa del colore della pelle di Michelle. Tuttavia, nonostante queste difficoltà, Michelle Obama si laureò con lode in sociologia e, tre anni più tardi, si iscrisse alla facoltà di Diritto di Harvard.

3. Michelle Obama e il prestito per studiare

Michelle Obama e suo marito hanno chiesto un prestito per studiare nelle università più prestigiose e costose del mondo, pratica molto in uso tra gli studenti americani. Entrambi hanno estinto il prestito dieci anni dopo la fine degli studi.

4. Michelle si oppose alla candidature di suo marito

Inizialmente  Michelle Obama era contraria alla candidatura di Barack Obama alla Casa Bianca. “Una decisione presa in fretta” e “difficile” ha poi rivelato a Vanity Fair. L’annuncio ufficiale della candidatura di suo marito cambiò per lei le sue prospettive di lavoro, ma decise comunque di seguire il suo sposo per dedicarsi alla campagna elettorale e alla primarie.

5. Sua madre vive alla Casa Bianca

La madre di Michelle, Marian Robinson, vive con la famiglia Obama alla Casa Bianca dal 2008. Vedova dal 1991, Marian Robinson ha sempre mantenuto un profilo basso. Si occupa delle nipoti Sasha e Malia e, insieme agli agenti di sicurezza, porta le ragazze a scuola. La sua invisibilità le permette di vivere una vita tranquilla, lontana dai fastidiosi riflettori dei media.

Autore: Beniamino Valeriano

Mi sono laureato in Lettere Moderne all'Università degli Studi di Siena. Ho passato un anno a Madrid, ma poi è iniziata la crisi. Tornato in patria, sono ripartito per il Cile e ho (finalmente) capito di voler vivere e lavorare in Italia. Al momento frequento il master della Business School del Sole24Ore in "Giornalismo economico-politico e informazione multimediale". Sono appassionato di geopolitica, America Latina e musica. Speaker per gioco. twitter: @BenValeriano
Tutti gli articoli di Beniamino Valeriano →