Pubblicato il 22/12/2016

Sondaggi PD: cresce il vantaggio sul M5S per Demopolis

autore: Emanuele Vena
sondaggi pd m5s trend intenzioni di voto a dicembre 2016

Sondaggi PD: per Demopolis il vantaggio sul M5S torna a crescere

Il caso Marra zavorra il M5S, il cui distacco dal PD torna ad aumentare. A dirlo è l’ultimo sondaggio condotto da Demopolis, nel suo consueto Barometro Politico per Otto e mezzo, trasmissione televisiva in onda su LA7.

Innanzitutto, va sottolineato come il PD guadagni senza crescere. I dem perdono infatti 8 decimi rispetto a novembre. Tuttavia, il calo del M5S è ancora maggiore: meno 2 punti. E così il gap tra i due maggiori partiti passa dall’1.3% al 2.5%, un divario quasi raddoppiato rispetto ad un mese fa.

sondaggi pd m5s trend intenzioni di voto a dicembre 2016

Sondaggi PD: i dem guadagnano senza crescere, sale il centrodestra

Ancora una volta, dunque, il M5S sembra fallire l’aggancio – con prospettiva di sorpasso – al PD. Dietro si registra un redivivo centrodestra, che guadagna – sommando Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia – 3 punti rispetto ad ottobre, superando così il M5S e tallonando il PD.

sondaggi politici elettorali

A guidare l’area è il partito di Matteo Salvini, accreditato del 13.5%, un punto e mezzo in più rispetto alla formazione fondata da Silvio Berlusconi.

sondaggi centrodestra trend intenzioni di voto demopolis a dicembre 2016

Al 4.5% è invece il partito della Meloni, 4 decimi in più di Sinistra Italiana e oltre un punto in più di Area Popolare NCD-UDC.

sondaggi pd intenzioni di voto demopolis a dicembre 2016

Sondaggi elettorali: per Demopolis tanta voglia di urne

A crescere è anche lo spirito di partecipazione dell’elettorato, forse rinvigorito dalla massiccia affluenza registrata al referendum costituzionale. Secondo Demopolis, oggi si recherebbero alle urne quasi 2 italiani su 3, ben 7 punti in più rispetto a maggio.

sondaggi elettorali trend affluenza demopolis a dicembre 2016

Ma a proposito di elezioni: quando sarebbe meglio tornare alle urne? Due italiani su 3 ritengono che si debba votare già in primavera, dopo aver modificato la legge elettorale. Un ulteriore 15% dell’elettorato preferisce il prossimo autunno, mentre il 12% degli intervistati ritiene che la legislatura debba andare a scadenza naturale.

sondaggi politici elettorali demopolis dicembre 2016

Nota informativa – L’indagine è stata condotta, per il programma Otto e Mezzo (LA7), dall’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento, il 19 e 20 dicembre 2016 su un campione di 1.500 intervistati, rappresentativo dell’universo della popolazione italiana maggiorenne. Coordinamento di Pietro Vento, con la collaborazione di Giusy Montalbano e Maria Sabrina Titone. Supervisione della rilevazione con metodologia cati-cawi di Marco E. Tabacchi.

Autore: Emanuele Vena

Lucano, classe ’84, laureato in Relazioni Internazionali presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Bologna e specializzato in Politica Internazionale e Diplomazia presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Padova. Appassionato di storia, politica e giornalismo, trascorre il tempo libero percuotendo amabilmente la sua batteria. Collabora con il Termometro Politico dal 2013. Durante il 2015 è stato anche redattore di politica estera presso IBTimes Italia. Su Twitter è @EmanueleVena
Tutti gli articoli di Emanuele Vena →