20/03/2017

Confronto Sondaggi 13-19 marzo: per 6 istituti su 8 M5S è primo partito, Forza Italia e Lega Nord fra 12 e 14 per cento

autore: Massimo Borrelli
confronto sondaggi

La settimana dal 13 al 19 marzo mette a confronto le rilevazioni di 8 istituti: EMG, Tecnè, Euromedia Research, Bidimedia, Index Research, Ixè, SWG e Scenari Politici.

Si consolida sempre di più nei diversi sondaggi la nuova situazione che vede il Movimento 5 Stelle come prima forza davanti al Partito Democratico: il dato è condiviso da sei degli otto istituti, con vantaggi che vanno dallo +0,9% (Euromedia) fino al +6% (Tecnè), mentre per Bidimedia e per SWG resiste ancora in testa il partito di Largo del Nazareno.

A sinistra, il Movimento dei Democratici e Progressisti (MDP) si attesta in un intervallo fra il 3 e il 6,5 per cento e assorbe come naturale in gran parte o per intero la flessione del PD rispetto all’ultimo dato pre-scissione così come parte della flessione di Sinistra Italiana, che rispetto al mese scorso mediamente dimezza il proprio dato.

Quanto all’area di centrodestra, ormai è testa a testa fra Lega Nord e Forza Italia nella corsa per la posizione di terza forza e per la prima volta da molto tempo è il partito di Berlusconi ad essere davanti secondo un maggior numero di istituti (4 su 8): entrambe le formazioni si attestano comunque in un intervallo fra il 12% e il 14%.

In “salute” nei sondaggi è Fratelli d’Italia, accreditata fra il 4,5% e 5,6%, con una crescita lieve o più significativa nel raffronto con il mese precedente a seconda delle diverse case di sondaggi. Più in ritardo risulta, infine, NCD-UDC che resterebbe sotto la soglia del 3% secondo ben 6 degli 8 istituti presenti nel confronto questa settimana, mentre soltanto per Ixè e SWG sarebbe in grado di superare questa soglia.

Presentiamo di seguito gli Istituti questa settimana con maggiore tendenza a favore e tendenza a sfavore nei confronti dei principali partiti italiani.

confronto sondaggi

 

Movimento 5 Stelle
Tendenza a favore: Index Research (30,2%)
Tendenza a sfavore: Bidimedia (26,1%)

Partito Democratico
Tendenza a favore: SWG (28,1%)
Tendenza a sfavore: Tecnè (23%)

Forza Italia
Tendenza a favore:  Euromedia Research (14%)
Tendenza a sfavore: EMG e Bidimedia (12,2%)

Lega Nord
Tendenza a favore: Euromedia Research (13,7%)
Tendenza a sfavore: Scenari Politici (12%)

Fratelli d’Italia
Tendenza a favore: Euromedia Research (5,6%)
Tendenza a sfavore: Bidimedia (4,5%)

Movimento Democratici e Progressisti
Tendenza a favore: Tecnè (6,5%)
Tendenza a sfavore: Euromedia Research (3%)

NCD-UDC (AP)
Tendenza a favore: SWG (3,3%)
Tendenza a sfavore: Tecnè (1,5%)

Sinistra Italiana
Tendenza a favore: Euromedia Research (3,5%)
Tendenza a sfavore: Scenari Politici (1,1%)

Sondaggi politici elettorali: media ponderata e distribuzione seggi

Sulla base delle nostre Classifiche di Precisione degli Istituti di Sondaggio relative alle Elezioni Politiche 2013 e alle Elezioni Europee 2014, che ci hanno mostrato l’attendibilità di previsione degli Istituti verso i partiti abbiamo elaborato una media ponderata dei sondaggi politici elettorali settimanali. (nota bene: MDP è un partito nuovo, senza esperienze elettorali pregresse, e ciò rende impossibile testarne l’affidabilità di previsione pregressa da parte dei vari istituti; per questo motivo in questo caso – e solo in questo – viene utilizzata la media aritmetica e non ponderata)

media ponderata sondaggi

 

Questa invece è la simulazione della distribuzione dei seggi alla Camera basata sulla nostra media ponderata, opportunamente integrata dalla simulazione relativa ai seggi in palio nella Circoscrizione Estero e nelle province di Trento e Bolzano.

proiezione seggi sondaggi

Autore: Massimo Borrelli

Nato a Salerno, laureato in Giurisprudenza, ho frequentato il Master in Diritto delle Telecomunicazioni a Madrid. Da sempre appassionato di Politica e Web, sono riuscito a conciliare queste due passioni dedicando il mio tempo libero al Termometro Politico, testata online indipendente e senza bandiere. Seguilo su Twitter @borrellimassimo e su G+ Massimo Borrelli
Tutti gli articoli di Massimo Borrelli →