Pubblicato il 02/05/2017

Sondaggi elettorali Bidimedia: il PD torna in testa

autore: Emanuele Vena
sondaggi elettorali bidimedia - intenzioni di voto al 29 aprile

Sondaggi elettorali Bidimedia: il PD torna in testa

Il Partito Democratico sorpassa nuovamente il Movimento 5 Stelle, tornando ad essere il partito di maggioranza relativa. A dirlo è l’ultimo dei sondaggi elettorali condotti da Bidimedia.

Secondo l’istituto, i dem guadagnano mezzo punto rispetto alla precedente rilevazione. E, approfittando del contestuale calo di 5 decimi del M5S, tornano in testa. Ora il PD è accreditato del 27.5%, staccando di 7 decimi il M5S.

ultimi sondaggi, sondaggi politici elettorali

Sondaggi elettorali Bidimedia: PD primo, M5S in calo

Forza Italia guadagna 2 decimi e sale all’11.9%, crescendo di quel poco che basta per scrollarsi di dosso la compagnia della Lega Nord – stabile all’11.7% – e diventare il partito di maggioranza relativa del centrodestra. Cala di 2 decimi invece Fratelli d’Italia, che scende al 3.8%, neutralizzando così il dato complessivo del trio conservatore. Cresce invece di 4 decimi il complesso degli altri piccoli partiti riconducibili all’area di centrodestra.

Chi scende è anche l’area a sinistra del PD. Articolo 1 Democratici e Progressisti e la lista collegata a Pisapia perdono entrambe 4 decimi. Va meglio a Sinistra Italiana che – sommata a Possibile di Civati – supera il 3%. Soglia di sbarramento superata anche dall’area centrista relativa ad Alternativa Popolare ed UDC, che totalizzano il 3.1%.

sondaggi elettorali bidimedia - intenzioni di voto al 29 aprile

 

Sondaggi elettorali Bidimedia: il voto per Regioni

L’analisi di Bidimedia prende in esame anche le intenzioni di voto nelle diverse Regioni. Escludendo Valle d’Aosta e Trentino Alto Adige, il PD risulta il partito più votato in 7 regioni su 18, prevalendo in tradizionali aree rosse (Umbria, Emilia Romagna, Basilicata e Toscana, dove sfiora il 40%, oltre alle Marche, dove è alla pari con il M5S) ma anche nel nord ovest (Lombardia e Piemonte). Discorso simile per gli scissionisti MDP, che toccano il massimo in Emilia Romagna (9%).

Nelle altre regioni (ad esclusione del Trentino) trionfa invece il M5S, che in Abruzzo e Sardegna tocca il picco del 34%.

sondaggi elettorali bidimedia - intenzioni di voto per regioni al 29 aprile

Per quanto riguarda il centrodestra, il picco di Forza Italia è al sud, in particolar modo in Campania e Puglia, dove raggiunge rispettivamente il 19 e 20%. Bastione leghista resta il Veneto, unica regione in cui il partito di Salvini sfonda quota 20%.

(Nota informativa – in attesa di diffusione)

Autore: Emanuele Vena

Lucano, classe ’84, laureato in Relazioni Internazionali presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Bologna e specializzato in Politica Internazionale e Diplomazia presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Padova. Appassionato di storia, politica e giornalismo, trascorre il tempo libero percuotendo amabilmente la sua batteria. Collabora con il Termometro Politico dal 2013. Durante il 2015 è stato anche redattore di politica estera presso IBTimes Italia. Su Twitter è @EmanueleVena
Tutti gli articoli di Emanuele Vena →