20/05/2017

Elezioni Comunali Monza: sondaggi, candidati, risultati

autore: Guglielmo Sano
elezioni comunali, elezioni comunali monza

Elezioni Comunali Monza: sondaggi, candidati, risultati

Aggiornamento 26 giugno 2017 – Elezioni Comunali Monza 2017, i risultati del ballottaggio: Allevi (centrodestra) vince di misura con il 51% e sfila la fascia tricolore al sindaco uscente Scanagatti (centrosinistra). Affluenza al 45.24%, oltre 6 punti e mezzo in meno del primo turno.

Aggiornamento 12 giugno 2017 – Elezioni Comunali Monza 2017, i risultati del primo turno: il sindaco uscente Scanagatti (centrosinistra, 39.91%) andrà al ballottaggio con Allevi (centrodestra, 39.84%). Affluenza al 51.88%, quasi 8 punti in meno del 2012.

RETTIFICA 26 maggio – Rifondazione Comunista sostiene la candidatura di Michele Quitadamo e non quella di Roberto Scanagatti come riportato in una precedente versione di questo articolo. 

Diversi i comuni della Brianza chiamati a rinnovare gli organi cittadini. Da Lissone, a Cesano Maderno, da Meda, a Lentate sul Seveso. Senza dimenticare Senago, Carnate, Lesmo e Sulbiate. D’altra parte, è a Monza che andrà in scena lo scontro più importante. Nel terzo comune lombardo per numero di abitanti, dopo Milano e Brescia, si voterà l’11 giugno. Urne aperte dalle 7 alle 23. Previsto un ballottaggio per domenica 25 giugno; sempre nel caso in cui nessuno conquisti la maggioranza delle preferenze .

Elezioni Comunali Monza: chi sono i candidati

Sono 7 i candidati a contendersi la poltrona di sindaco. Tra loro anche Roberto Scanagatti, primo cittadino uscente. 62 anni, presidente dell’Anci regionale dal 2014, Scanagatti corre per il secondo mandato sostenuto da una larga coalizione di centrosinistra. Oltre al Pd, ne fanno parte due liste civiche LabMonza e Monza per Scanagatti. A sfidarlo, innanzitutto, l’ex Presidente della Provincia Dario Allevi, in quota Forza Italia. Nella coalizione che lo sostiene, oltre agli “azzurri”, anche Lega Nord e Fratelli d’Italia. Allevi può contare anche sull’appoggio di Noi con Allevi e Monza futura.

elezioni comunali, elezioni comunali monza

Il centrodestra, però, si presenta spaccato vista la presenza Pierfranco Maffé. L’ex forzista è sostenuto da Alternativa Popolare di Angelino Alfano ed Energie per l’Italia di Stefano Parisi. Passando al il Movimento 5 Stelle, è scattata l’ora di Danilo Sindoni. L’imprenditore era arrivato secondo alla comunarie dietro Doride Falduto che poi ha rinunciato alla candidatura. I nomi degli altri candidati (lista d’appartenenza tra parentesi): Manuela Ponti (Popolo della Famiglia); Paolo Piffer (CivicaMente); Michele Quitadamo (Sinistra Alternativa).

Elezioni Comunali Monza: come è andata alla scorsa tornata

Nel 2012, il sindaco uscente era Marco Mariani (centrodestra). Nel 2007, era stato eletto al primo turno dopo aver raccolto il 53,5% delle preferenze. Alla tornata successiva si presentò sostenuto solo dalla Lega Nord, non riuscendo ad accedere al ballottaggio (prese l’11,23% dei voti). 5 anni fa, fu poi il veterano del centrosinistra locale, l’attuale sindaco Roberto Scanagatti, ad aggiudicarsi il secondo turno (63,39%) contro Andrea Mandelli (36,6%), candidato di Forza Italia, in coalizione con La Destra.

elezioni comunali, elezioni comunali monza

Elezioni Comunali Monza: cosa dicono i sondaggi

Secondo un recente sondaggio SWG il candidato del centrosinistra e sindaco uscente Roberto Scanagatti potrebbe toccare quota 43%. Dietro di lui Dario Allevi, candidato del centrodestra, non dovrebbe andare oltre il 25%. Danilo Sindoni del Movimento 5 Stelle viene dato tra il 18 e il 20%, Pierfranco Maffè tra il 7 e il 9%. Tutti gli altri competitor oscillano tra il 3 e il 5%, secondo i dati dell’istituto.

Autore: Guglielmo Sano

Nato nel 1989 a Palermo, si laurea in Filosofia della conoscenza e della comunicazione per poi proseguire i suoi studi in Scienze filosofiche a Bologna. Giornalista pubblicista dal 2018 (Odg Sicilia), si occupa principalmente di politica e attualità. Cura la sezione esteri per Termometro Politico
Tutti gli articoli di Guglielmo Sano →