pubblicato: lunedì, 11 Dicembre, 2017

articolo scritto da:

Pensioni notizie precoci: Quota 41 per tutti, Salvini ‘stracceremo Fornero’

Pensioni notizie precoci: Salvini contro Fornero

Pensioni notizie precoci: Quota 41 per tutti, Salvini ‘stracceremo Fornero’.

È già tempo di campagna pre-elettorale e le pensioni notizie precoci rappresentano uno dei temi più centrali dei vari partiti e movimenti politici. In piazza a Roma, il leader della Lega Matteo Salvini si scaglia contro lo Ius Soli, la riforma della cittadinanza che è ancora ferma al Senato. Ma non solo. La previdenza è un tema fondamentale, destinato a raccogliere voti la prossima primavera. Salvini si è scagliato anche contro la Fornero e la sua riforma. Una volta al governo, promette il leader del Carroccio, quella riforma sarà stracciata. E al contempo piangerà la Fornero, forse. Ma sorrideranno milioni di italiani.

Pensioni notizie precoci: Salvini sulla previdenza

Il tema chiave è sempre quello: le prossime elezioni politiche. L’impressione è che il centrodestra voglia andarci compatto, forte degli ultimi sondaggi politici e delle previsioni di consensi elettorali in vista di una forte coalizione. Prima però, dovranno esserci degli accordi, dei patti che andranno rispettati. Almeno questo è il volere di Salvini. Che poi si è soffermato anche sul tema previdenziale.

“Ieri ho parlato con una persona che ogni mattina, da 43 anni, si alza per andare a lavorare. E da 43 anni paga i contributi. Dopo 43 anni di lavoro andare in pensione è un diritto sacrosanto, e invece ne hanno aggiunti altri. Non vedo l’ora di vincere per stracciare la Legge Fornero, e farla piangere ancora. Ne piangerà una, ma sorrideranno in milioni”.

Pensioni notizie precoci: centrodestra unito sul tema previdenziale?

Anche il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi ha messo il tema pensioni tra le priorità della sua campagna. Che siano promesse elettorali o no, il centrodestra sembra unito su questo fronte. Ma sulla cancellazione della riforma Fornero, forse, non c’è unità di intenti. Le intenzioni sembrano essere altre. A fine novembre, alla trasmissione L’aria che tira, la Meloni (Fratelli d’Italia) dichiarò che la Legge Fornero non poteva essere integralmente abolita. Nonostante i numerosi problemi alla base, l’eliminazione di tale riforma sembra una totale utopia. La Meloni, qualche settimana fa, disse che anche Salvini stava cambiando idea sul tema. Dichiarazioni che danno un altro risvolto a quelle più recenti del leader della Lega.

Silvio Berlusconi, invece, ha promesso e ripromesso più volte di voler aumentare gli importi degli assegni pensionistici e di voler alzare le minime fino a 800-1.000 euro. Per quanto riguarda la riforma Fornero, Berlusconi la definì recentemente una legge “che ha creato situazioni insostenibili”, che ha “danneggiato i lavoratori e il sistema delle imprese”. Da qui la voglia di rivederla, riscriverla, forse modificarla senza però toccare quel nucleo centrale che, se abolito, costerebbe fin troppo alle casse dello Stato. Sul tema pensioni, comunque, Salvini ha affermato di volere accordi chiari con le altre forze di centrodestra.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: