• 2
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 31 gennaio, 2018

articolo scritto da:

Serie A: Il Napoli risponde alla Juventus. Il Milan rinasce. L’analisi della giornata

serie a gattuso calciomercato 2018 milan

Serie A: Il Napoli risponde alla Juventus. Il Milan rinasce. L’analisi della giornata

La squadra partenopea risponde colpo su colpo alla Juventus battendo al San Paolo per 3-1 un ottimo Bologna e infiammando così la lotta scudetto. Quando siamo alle 22^giornata i bianconeri e gli azzurri si trovano rispettivamente al secondo e primo posto in classifica, a quota 56 e 57 punti. Sono già 10 i punti dalla terza posizione, sintomo di come le due compagini giochino un campionato a parte rispetto al resto delle contendenti. Eppure le cose non si erano messe nel migliore dei modi per la squadra partenopea, sotto nel punteggio dopo soli 22 secondi per la rete felsinea firmata da Rodrigo Palacio.

Bastano solo 4 minuti però ai ragazzi di mister Sarri per rimettere il risultato in parità, grazie alla gentile concessione di Mbaye che svirgola clamorosamente nella propria porta un pallone vagante in area rossoblù. Ci pensa successivamente Mertens a completare l’opera, prima dal dischetto – rigore concesso generosamente dall’arbitro Mazzoleni per fallo di Masina su Callejon – e poi con un gioiello dalla distanza, dopo aver raccolto un pallone di Insigne al limite dall’area di rigore il folletto belga trafigge Mirante con uno splendido destro a giro che si va a infilare sotto al sette.

Al San Paolo finisce 3-1 per il Napoli, successo che consente, come già anticipato, alla compagine campana di superare nuovamente la Juventus in classifica. I bianconeri si erano portati momentaneamente al primo posto in seguito alla vittoria sul Chievo nell’anticipo del Sabato sera. 2-0 il risultato finale con reti decisivi di Khedira e Higuain.

Napoli-Bologna: highlights, gol e risultato (3-1)

Serie A ultime notizie : Il Milan “ringhia” sulla Lazio. Roma e Inter non sanno più vincere

La grinta di Gattuso per la rinascita rossonera. Il nuovo allenatore del Diavolo si prende la scena di questa Domenica calcistica conducendo la sua squadra alla conquista della 3^vittoria consecutiva in campionato – filotto di vittorie ottenuto per la prima volta dall’inizio della stagione – contro la Lazio di Simone Inzaghi, che occupa la 3^posizione in classifica e che non perdeva in campionato da ben 6 giornate. Risultato insomma che dà morale alla compagine meneghina per il prosieguo della stagione, in vista anche degli imminenti impegni di coppa – questo Mercoledì ci sarà l’andata della semi-finale di Coppa Italia contro la stessa Lazio, sempre a San Siro -.

Non approfittano del passo falso della Lazio né la Roma né l’Inter. La squadra capitolina perde in casa contro un’ottima Sampdoria. Duvan firma la vittoria blucerchiata, con una zampata vincente nel finale di match su cross preciso dalla sinistra di Murru. E’ il 5°risultato consecutivo senza vittoria per la Roma di Di Francesco, incappata in un periodo negativo che rischia di compromettere la lotta ad un posto per la prossima Champions League. Gran vittoria della squadra allenata da mister Giampaolo, la seconda consecutiva, che gli permette di riacciuffare il 6°posto in solitaria – dopo che il Milan momentaneamente l’aveva raggiunto nel pomeriggio, con la vittoria sulla Lazio – e di mettersi alle calcagna della stessa Roma, distante ora soltanto 4 punti.

Momento negativo in Serie A anche per l’Inter, che non riesce ad andare oltre l’1-1 al Paolo Mazza contro la SPAL. Nerazzurri avanti al 48’minuto del secondo tempo per l’autogol di Vicari ma raggiunti negli ultimi scampoli di gara dal colpo di testa di Alberto Paloschi, entrato nella ripresa al posto di Schiattarella. Punto prezioso in ottica salvezza per la squadra allenata da mister Semplici, decisamente meno soddisfacente per la truppa nerazzurra. Al 7°risultato consecutivo senza vittoria in campionato.

Milan-Lazio: highlights, gol e risultato finale (2-1)

Serie A ultime notizie : il Torino e l’Atalanta tengono accesa la lotta per l’Europa. Tonfo viola al Franchi

L’Atalanta aveva aperto la 22^giornata con una sonora vittoria al Mapei Stadium contro il Sassuolo, netto 3-0 con reti di Masiello, Cristante e Freuler. Con il medesimo risultato si impone anche il Torino in casa contro il Benevento, a segno Iago Falque, Niang e Obi. Da registrare per i granata il recupero di Andrea Belotti, entrato al 63′ del secondo tempo. Vittorie quelle dei bergameschi e dei piementosi che alimentano le speranze di piazzamento in zona Europa, bagarre entusiasmante e più che mai aperta visto che nell’arco di 5 punti sono presenti ben 5 squadre.

Sorprendente e schiacciante KO della Fiorentina in casa contro l’Hellas Verona, incredibile risultato di 1-4. Mattatori dell’incontro Vukovic – al debutto con la nuova maglia, il difensore serbo è arrivato in questa finestra di mercato dall’Olimpiacos – Ferrari e Kean con una doppietta, il gol viola di Gil Dias riesce solamente a rendere meno amaro il risultato. Con questo risultato la formazione allenata da mister Pioli perde terreno dalla zona Europa, mentre l’Hellas rialza la testa immediatamente dopo la pesante sconfitta nel turno precedente contro il Crotone e conquista 3 punti fondamentali in chiave salvezza, il quartultimo posto ora dista solamente 3 lunghezze.

Serie A ultime notizie : L’Udinese sbanca Marassi. La VAR blocca sul pari il Crotone nello scontro salvezza contro il Cagliari

Friulani vittoriosi al Luigi Ferraris di Genova contro il Genoa di Ballardini. Decisivo con il primo sigillo in maglia bianconera Behrami, abile a scaraventare in rete un pallone vagante al limite dell’area di rigore genoana con un preciso tiro di prima intenzione col sinistro. La squadra di mister Oddo con questo successo si porta a quota 32 punti in classica, in piena corsa per l’Europa. Secondo KO consecutivo per i rossoblù che rimangono così immischiati nella lotta per non retrocedere.

Nello scontro salvezza dell’Ezio Scida tra Crotone e Cagliari a far parlare maggiormente al termine della partita è l’apporto della VAR sulle decisioni arbitrali. Il motivo è la mancata assegnazione nei minuti finali del potenziale gol del vantaggio alla squadra di casa : minuto 90, punizione battuta da Ricci e colpo di testa di Ceccherini a battere il portiere ospite Rafael. Tagliavento però incredibilmente consulta la VAR e annulla in maniera inspiegabile la rete del vantaggio alla squadra calabrese.

Le immagini mostrano come Ceccherini sia in posizione nettamente regolare al momento del cross di Ricci, unica spiegazione logica per la non-assegnazione della segnatura è che Tagliavento abbia considerato la posizione di Budimir, in fuorigioco quando Ceccherini colpisce la palla, un ostacolo decisivo ai fini del gol per il portiere cagliaritano. Andando a tralasciare le infinite polemiche in merito a quest’azione la partita si chiude sull’1-1, Cigarini risponde al gol di Trotta dal dischetto. Risultato che serve a ben poco in ottica salvezza ad entrambe le compagini.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOK, TWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

 

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Tresette con Di Maio

articolo scritto da: