• 90
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 12 marzo, 2018

articolo scritto da:

Sondaggi elettorali SWG: Gli elettori PD vogliono che LeU “torni a casa”

sondaggi elettorali congresso Partito Democratico

Sondaggi elettorali SWG: Gli elettori PD vogliono che LeU “torni a casa”

Una delle poche certezze derivate dalle elezioni del 4 marzo è la crisi del centrosinistra. PD e LeU ne escono con le ossa rotte, andando ben al di sotto delle aspettative dei partiti e disattendendo i sondaggi. Una crisi che ha suscitato, ovviamente, una lunga serie di riflessioni; di domande; di quesiti spinosi.

In questo sondaggio, SWG chiede all’elettorato “dem” la propria opinione circa un ricongiungimento con Liberi e Uguali. La diaspora cominciò con Civati, il primo ad allontanarsi dal partito. Seguì Sinistra Italiana, poi unita sotto la bandiera di SI-SEL. Infine, la più recente, quella di MdP (Movimento Democratici e Progressisti). Tutte e tre le separazioni sono avvenute nel periodo renziano. Con la sua uscita di scena (almeno, dal palco principale del partito del Nazareno), si apre lo spiraglio per un ricongiungimento.

Prima di passare al sondaggio, vediamo com’è la situazione in casa di PD e LeU.

Sondaggi elettorali SWG: la situazione in casa PD

Attualmente, la principale formazione del centrosinistra è in fase di riassesto: il Partito Democratico “perde” un leader che ha polarizzato l’opinione pubblica nel corso degli ultimi anni e prova a recuperare consensi. Tuttavia, il momento è tutt’altro che propizio per recuperare forze ed elettorato. Le consultazioni cominceranno a stretto giro di posta e Sergio Mattarella ha già richiamato alla responsabilità politica delle parti. Matteo Renzi, il segretario dimissionario, si è posto di traverso, chiedendo che governino Movimento 5 Stelle e Lega (i quali raggiungerebbero la maggioranza assoluta sia alla Camera che al Senato). Tuttavia, dalle parti del Nazareno, l’idea di “tendere la mano” al Movimento non è del tutto scartata. Ciò, inoltre, potrebbe portare anche Liberi e Uguali all’interno, appoggiando la formazione di un esecutivo di minoranza a 5 Stelle dall’esterno, attraverso l’astensione.

Sondaggi elettorali SWG: la situazione dalle parti di Liberi e Uguali

Nella coalizione di sinistra volano i primi stracci. Civati sembra voler ripartire da Possibile, dopo la cocente sconfitta che lo lascia fuori dal Parlamento. Fratoianni ha già dichiarato di volersi dimettere da segretario di Sinistra Italiana, ma incita a proseguire nel progetto di LeU. Poche parole, invece, dalle parti di MDP, forse i più propensi a un ritorno verso il Nazareno.

Il risultato della coalizione è stato tutt’altro che soddisfacente, superando a stento la soglia di sbarramento. Anche da quelle parti, sia l’elettorato sia i dirigenti si interrogano sul da farsi.

Sondaggi elettorali SWG: più della metà degli elettori PD vuole il ricongiungimento

Dopo questa contestualizzazione, proponiamo il sondaggio di SWG, somministrato a un campione rappresentativo della popolazione nazionale. I risultati vengono riportati per segmento: sia sul totale; sia per i “dem” che, infine, per gli astenuti.

Coloro che sono maggiormente favorevoli all’unificazione tra PD e LeU sono proprio i “dem”. Un 58% di questi ritiene che sia molto o abbastanza importante per far fronte comune contro l’avanzata delle altri compagini.

 

Sul totale del campione (che fa quindi riferimento a elettori “dem”, pentastellati, di centrodestra, degli estremi e astenuti), la percentuale di coloro che ritengono importante questa riunificazione scende fino al 30%, con un 48% che la valuta negativamente o di poca rilevanza.

Elezioni politiche italiane 2018: l’analisi e le previsioni. Stallo forzato dal ritorno alle urne?

Spicca, poi, il risultato degli astenuti: appena il 18% crede nell’importanza di una riunificazione della sinistra sotto un’unica bandiera. Le ragioni di questa disparità di risultati non possono essere descritte con precisione. Tuttavia, c’è da aspettarsi che una buona parte degli astenuti sia spoliticizzata, che viva un malessere generale nei confronti della politica e dei partiti. Non solo: alcuni di questi possono essersi sentiti traditi sia dal PD (che accentuato uno spostamento verso il centro), sia da LeU (“reo” di aver portato una campagna poco convincente e castigato dal caos liste).

sondaggi elettorali swg PD LeU

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Solidarietà al popolo ungherese

articolo scritto da: