pubblicato: lunedì, 19 Mar, 2018

articolo scritto da:

Concorso docenti 2018: Istanze Online in tilt, proroga domanda in arrivo?

Concorso Docenti 2018: Istanze Online in tilt, proroga in arrivo?

Concorso docenti 2018: Istanze Online in tilt, proroga domanda in arrivo?

È bastata la concomitanza della presentazione delle domande per il concorso docenti 2018 con la disponibilità del modello D3 per la scelta delle scuole a mandare in tilt il portale Istanze Online. L’ingente afflusso di traffico ha causato non pochi problemi al sistema, generando problemi di varia natura, dai rallentamenti a pagine di errore visualizzate al momento dell’accesso. Di segnalazioni ne sono arrivate molte negli ultimi giorni, a partire dalla scorsa settimana. Ovvero pochi giorni dopo la pubblicazione del Miur di alcune Faq che hanno avuto il fine di chiarire alcuni punti controversi del bando del concorso docenti 2018. E che di fatto hanno contribuito ad aumentare la partecipazione dei docenti sul portale che hanno atteso gli ultimi giorni per presentare domanda.

Concorso docenti 2018: Istanze Online, quali problemi?

Sono state diverse le segnalazioni di docenti che non hanno potuto ultimare la loro candidatura a causa dei problemi al portale. Da questo punto di vista, le anomalie più comuni sono traducibili nelle pagine Error 505 e Pagina non trovata, tra i malfunzionamenti più segnalati, al momento dell’accesso al servizio. Altre problematiche hanno riguardano i messaggi di errore dopo la compilazione e il mancato salvataggio dei dati conseguente, che di fatto ha costretto i candidati a ripetere il processo più volte.

Come riferisce Orizzonte Scuola, dall’assistenza telefonica non hanno saputo fornire risposte certe alla risoluzione del problema. Non resta quindi che attendere che i tecnici migliorino le prestazioni del sito impedendo gli errori segnalati. E consentendo così lo svolgimento regolare della procedura di iscrizione al concorso docenti 2018.

Concorso docenti 2018: proroga domanda in arrivo?

Va ricordato che il termine per presentare la domanda ricorre giovedì 22 marzo. Ma visti i numerosi problemi riscontrati negli ultimi giorni, è anche possibile che il Miur pensi a una proroga. Quest’ultima però potrebbe arrivare solo negli ultimi giorni a ridosso della scadenza; perché prima di un’ipotesi del genere, il Ministero dovrà controllare il numero delle domande pervenute e quello delle domande attese. Nel momento in cui vi sia una enorme disparità tra i due dati, allora la proroga potrebbe diventare ufficiale. Sotto questo aspetto, la richiesta di una proroga della domanda è già stata inoltrata dal Coordinamento Abilitati TFA e dall’associazione SiamoNoi Scuola. Tutto dipenderà dal portale. E dai problemi di accesso e compilazione della domanda, nel caso proseguano anche nelle prossime ore.

Al momento non c’è nessuna conferma di un eventuale rinvio della scadenza; pertanto è consigliabile continuare a provare a inoltrare la domanda di partecipazione e ad armarsi di pazienza qualora il sistema dovesse cadere di nuovo in errore. Tant’è che il Ministero starebbe cercando di risolvere i problemi incorsi. E quindi la proroga potrebbe anche non esserci proprio.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: