•  
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: venerdì, 27 aprile, 2018

articolo scritto da:

Elezioni Friuli 2018: come si vota e chi sono i candidati

Elezioni Friuli

Elezioni Friuli 2018: come si vota e chi sono i candidati.

Le elezioni Friuli 2018 entrano nel vivo. Il giorno del voto sarà esclusivamente domenica 29 aprile; gli elettori saranno chiamati alle urne per votare il nuovo Presidente della Regione. Si vota dalle ore 7 alle ore 23. Lo spoglio ci sarà invece lunedì 30 aprile. E comincerà alle ore 8. Sarà quello il giorno in cui si conosceranno i risultati definitivi, che gli ultimi sondaggi danno già per scontati; e il nome del nuovo Presidente della Regione Friuli.

Elezioni Friuli 2018: ecco come si vota

L’elettore sarà chiamato a decretare la propria preferenza per rinnovare la Presidenza e il Consiglio Regionale su un’unica scheda. I candidati presidenti sono associati a una o più liste, a seconda della forza politica di appartenenza. Pertanto gli elettori potranno votare in modalità differenti. Potranno quindi votare una lista, oppure una lista e il candidato presidente associato alla lista stessa. Gli elettori potranno anche scegliere l’opzione del voto disgiunto, ovvero votare una lista e al tempo stesso un candidato presidente non associato a quella lista. Infine si potrà porre un contrassegno semplicemente sul candidato presidente. Vi è poi la possibilità di esprimere fino a 2 voti di preferenza da scrivere nello spazio apposito a fianco della lista. Ma nel caso di 2 preferenze, i candidati scelti dovranno essere di sesso opposto.

Come funziona la legge elettorale in Friuli? Essa stabilisce che il candidato con il maggior numero di voti acquisiti vinca le elezioni. Per quanto riguarda la ripartizione dei seggi, passeranno le liste che otterranno minimo il 4% dei voti. La percentuale può scendere all’1,5% nel caso in cui la lista faccia parte di una coalizione che abbia preso minimo il 15% a livello regionale o il 20% in una sola circoscrizione.

Saranno eletti in tutto 49 consiglieri. Il 60% dei seggi andrà alle liste collegate al candidato presidente, qualora quest’ultimo abbia ottenuto più del 45% delle preferenze. In caso prenda meno, alle liste associate al candidato presidente andrà il 55% dei seggi.

Elezioni Friuli 2018: i candidati

Chi sono i candidati alle elezioni regionali Friuli 2018? Ricordando che il presidente uscente è Debora Serracchiani (PD) eletta lo scorso 25 aprile del 2013, facciamo un breve riepilogo dei candidati attuali.

Il candidato del centrodestra è Massimiliano Fedriga. Supportato da Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Autonomia Responsabile e Progetto FVG. Veronese di nascita, ha iniziato la sua militanza nella Lega nel 1995, mentre la sua carriera politica a Trieste è cominciata nel 2003, anno in cui ha ricoperto il ruolo di segretario provinciale del capoluogo per la Lega. 4 anni fa è diventato segretario nazionale della Lega Nord in Friuli Venezia Giulia. Gli ultimi sondaggi lo danno per favoritissimo.

Sergio Bolzonello è il nome del candidato del centrosinistra. A lui il compito di succedere alla presidente uscente Debora Serracchiani. Missione difficile stando alle ultime rivoluzioni. Bolzonello ha l’appoggio del PD, di Open Sinistra FVG, Slovenska Skupnost e ella lista Cittadini per Bolzonello presidente. Conosce le dinamiche della Regione avendo ricoperto il ruolo di vicepresidente della Regione, nonché assessore alle attività produttive, turismo e cooperazione. Nella sua carriera politica spicca il posto di primo cittadino a Pordenone per un decennio (2001-2011).

Il candidato del Movimento 5 Stelle è Alessandro Fraleoni Morgera. Romano di nascita, ha poi vissuto a Bologna per trasferirsi definitivamente a Trieste nel 2008. La sua militanza politica è iniziata con Alleanza Nazionale nel 2009, mentre nel 2012 entra a far parte del Movimento 5 Stelle.

Infine il candidato di Il Patto per l’Autonomia si chiama Sergio Cecotti e ha ricoperto il ruolo di Presidente della Regione dal settembre del 1995 fino all’aprile del 1996. La sua carriera politica lo ha visto sindaco di Udine nel 1998, poi dimessosi nel 2003.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Clicca sulla immagine per vedere i risultati del sondaggio!

Votate il sondaggio

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Video crisi banche

Video crisi banche

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Conte o non Conte

articolo scritto da: