articolo scritto da facebook icona autore twitter icona autore

Sondaggi elettorali IPSOS, è boom per la Lega che vola al 25,4%

sondaggi elettorali

Sondaggi elettorali IPSOS, è boom per la Lega che vola al 25,4%

Poche volte in un sondaggio si trova un avanzamento di più del 4% per un partito nel giro di due settimane.

E’ quello che accade con le intenzioni di voto della Lega secondo IPSOS.

Questo periodo finale di consultazioni e contrattazioni per la formazione del governo ha infatti un chiaro vincitore: Matteo Salvini. E’ il suo partito l’unico a crescere e a trascinare con sè il centrodestra. Tutte le altre forze sono in calo.

Sia il Movimento 5 Stelle che il PD che Forza Italia sono in calo. E così le liste minori. Tutte assorbite dalla crescita della Lega, che in questa fase pare avere una capacità di assorbimento maggiore del previsto.

Se però il Movimento 5 Stelle scende alla stessa percentuale del 4 marzo, di fatto rimanendo stabile, sono i perdenti delle elezioni che si rivelano anche i perdenti di questa fase.

Sondaggi elettorali IPSOS, +4,2% il progresso della Lega

E’ del 4,2% la crescita della Lega tra il 4 e il 18 maggio, dal 21,2% al 25,4%.

Una parte di questo aumento proviene dal calo degli alleati, come Forza Italia, dal 13,1% al 12%, o Fratelli d’Italia, dal 3,6% al 3,4%, o Noi con l’Italia, che scende pure da 0,9% al 0,6%.

E tuttavia non solo. E’ evidente che in piccola parte la Lega potrebbe assorbire anche i voti del Movimento 5 Stelle, che scende del 1,1% tornando circa alla percentuale del 4 marzo, al 32,6%.

Il PD scende meno, ma scende, di due decimi al 18,1%, così come gli alleati di +Europa, ora al 1,8%.

E la sinistra di Liberi e Uguali, sotto il 3% al 2,4%.

Giù anche le liste minori, che erano al 4% il 4 marzo, al 3,2% il 4 maggio e al 2,9% il 18 maggio.

In leggero calo gli indecisi

sondaggi elettorali

Il sondaggio è stato realizzato con 4 mila interviste con metodo CATI/CAWI/CAMI

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

ultima modifica: venerdì, 18 Maggio 2018