• 7
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: martedì, 5 giugno, 2018

articolo scritto da:

Pensioni ultime notizie | Quota 100 come funziona | Addio Ape social

Pensioni ultime notizie: Quota 100 come funziona

Pensioni ultime notizie | Quota 100 come funziona | Addio Ape social.

Chi attende novità sulle pensioni ultime notizie guardano ancora al contratto di governo firmato congiuntamente da Movimento 5 Stelle e Lega. Soprattutto chi aspetta il superamento della riforma Fornero e quindi l’introduzione delle Quote. Da Quota 100 a Quota 41 passando per la proroga a Opzione Donna, saranno queste le 3 misure principali su cui il governo Conte lavorerà. Un sistema, che potremmo definire anche controriforma delle pensioni, che dovrebbe essere già inserita nella Legge di Bilancio 2019. Nella stessa, che dovrà essere presentata in autunno, potrebbe poi essere sancito l’addio all’Ape Social.

Pensioni ultime notizie: Quota 100, come funziona

Se n’è tanto parlato, ma come funziona esattamente Quota 100? Quest’ultima è la somma dell’età anagrafica, generalmente si parla di 64 anni, e quella contributiva, vale a dire 36 anni di contributi. Sulla questione puramente matematica ne ha parlato il presidente dell’Inps Tito Boeri a SkyTg24, domandando maggiore chiarezza alle parti. “Parlando di Quota 100, significa che un lavoratore che ha 60 anni e 40 di contributi potrà andare in pensione. È questa l’aspettativa che si crea. Diverso se si pone una condizione anagrafica di 64 anni. Meglio subito essere chiari”.

Su Quota 100 ne ha parlato anche Alberto Brambilla, che però parla sempre di 64 anni e 36 di contributi come requisito minimo. Uscire a 64 anni già va a superare la Legge Fornero, che porterà l’età del pensionamento a 67 anni a partire dal 2019. Brambilla, contattato per un incarico dallo stesso Luigi Di Maio, ha quindi risposto chiaramente a Boeri, illustrando come il requisito minimo anagrafico debba essere 64 anni e quello contributivo, conseguentemente, di 36. Ovviamente, “guai a pensare che con Quota 100 risolviamo ogni problema”. Ci sono poi i fondi esuberi o di solidarietà su cui focalizzare l’attenzione. E chi è preoccupato delle risorse deve stare tranquillo. “I costi sono sostenibili”, ha assicurato l’economista.

Pensioni ultime notizie: Ape Social addio?

Addio Ape Sociale. È questo che sta emergendo con sempre più insistenza nelle ultime ore. Peraltro già a partire dal 1° gennaio 2019 la misura quasi neonata saluterà per sempre il mondo delle pensioni sempre in mutamento. Ricordiamo infatti che l’Ape Sociale consente l’uscita anticipata (a 64 anni) per i soggetti che effettuano i cosiddetti lavori gravosi. Tuttavia, visto che Quota 100 consentirebbe a tutti l’uscita a 64 anni, mantenere l’Ape Sociale sarebbe totalmente inutile.

In questo modo le risorse usate per l’anticipo pensionistico saranno utilizzate per superare la Fornero e finanziare le altre risorse. Oltre alla già citata Quota 100, ci sono anche Quota 41 (e ½) e la proroga a Opzione Donna. Tuttavia, e lo ha precisato anche Brambilla, la decisione finale spetterà sempre al neoministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Tresette con Di Maio

articolo scritto da: