• 1
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: mercoledì, 27 giugno, 2018

articolo scritto da:

730 precompilato 2018: controllo dichiarazioni dopo scadenza. La nota

730 precompilato 2018

730 precompilato 2018: controllo dichiarazioni dopo scadenza. La nota

L’ultima circolare licenziata dall’Agenzia delle Entrate fornisce delle importanti precisazioni sul 730 precompilato relativo al 2018. Infatti, in essa sono contenute le linee guida  da usare nel controllo dei modelli con esito a rimborso per individuare gli elementi di incoerenza. Dunque, ci si riferisce innanzitutto ai 730 compilati dal contribuente in modo tradizionale; poi a quelli presentati tramite il sostituto d’imposta con modifiche rispetto alla precompilata. I controlli saranno serrati, quindi; visto che la maggior parte dei 730 sono a rimborso.

730 precompilato 2018: controllo dichiarazioni dopo scadenza. La nota

A cosa verrà prestata maggiore attenzione:

  • “scostamenti per importi significativi dei dati risultanti nei modelli: di versamento; nelle certificazioni uniche; nelle dichiarazioni dell’anno precedente”;

  • altri elementi di rilevante incoerenza rispetto ai dati inviati da enti esterni o esposti nelle certificazioni uniche”;

  • “situazioni di rischio in base alle irregolarità verificatesi negli anni precedenti”.

AL netto di eventuali proroghe, fissata al 9 luglio la scadenza per la presentazione del 730 per chi si avvale del sostituto d’imposta. Invece, è stata stabilita al 23 luglio per l’invio del modello precompilato per chi si rivolge a un intermediario, per esempio, un Caf. Per chi intende provvedere da solo alla propria dichiarazione è consigliabile prestare attenzione; saranno, in particolare, i precompilati ad essere oggetto dei controlli dell’ente.

Da precisare che lo strumento – di tutto sommato recente introduzione – finora non ha deluso. Tuttavia, sono ancora molte le spese che non vengono riportate in modo automatico o che vengono riportate in maniera errata. Gli importi delle spese mediche e specialistiche a volte risultano maggiori di quelli riportati nel modello; stessa situazione per quanto riguarda le spese mediche all’estero. Inoltre, capita spesso che le spese per l’istruzione, incluso il pagamento delle tasse universitarie, addirittura, non figurino nemmeno. Tutte queste voci, è ovvio, vanno integrate.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Sondaggio

Sondaggio su Saviano

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Conte o non Conte

articolo scritto da: