pubblicato: venerdì, 3 Agosto, 2018

articolo scritto da:

Tessera sanitaria obbligatoria per gioco d’azzardo al via nel Decreto dignità

tessera sanitaria

Tessera sanitaria obbligatoria per gioco d’azzardo al via nel Decreto dignità

Il Decreto Dignità ha passato l’esame della Camera; si appresta ad affrontare quello del Senato nel corso della prossima settimana prima di essere convertito in legge. Il provvedimento voluto con forza dal ministro del Lavoro Luigi Di Maio contiene una stretta sui contratti a tempo determinato ma non soltanto questo. Infatti, prevede anche una serie di misure volte a limitare il gioco d’azzardo.

Tra queste, per esempio, l’uso obbligatorio della tessera sanitaria per giocare agli apparecchi Vlt (videopoker, slot etc…); proprio come per i distributori automatici di sigarette. In pratica, a partire dal primo gennaio 2020 tutti gli apparecchi videoludici dovranno essere dotati del sistema di riconoscimento tramite tessera; chi non si adeguerà alla legge incorrerà in una multa di 10mila euro per ogni apparecchio non a norma.

Tessera sanitaria obbligatoria per gioco d’azzardo al via nel Decreto dignità

Sempre nel testo passato alla Camera, è previsto lo stop alle pubblicità riguardanti il gioco d’azzardo (escluso il Lotto e le altre lotterie in differita cioè quelle che prevedono l’estrazione dei vincitori in un momento successivo alla giocata); oltre un’inasprimento delle sanzioni per chi contravviene al divieto.

Inoltre, verranno apportate delle modifiche “terminologiche” relativamente ai Gratta e Vinci. L’obiettivo quello di eliminare ogni riferimento “ammiccante”, per non dire “ingannatorio”, alla possibilità di vincita. Sulla stessa linea il termine “ludopatia” sarà sostituito da un altro più puntuale nel giudizio dei proponenti; ossia “disturbo patologico da gioco d’azzardo”. Infine, gli avvertimenti sui danni che può causare il gioco d’azzardo dovranno occupare almeno il 20% della superficie totale del biglietto.

Gli esercizi commerciali che si impegnano a non installare apparecchi Vlt e slot machine potranno fregiarsi del simbolo “No Slot”; nei prossimi mesi  il Mise stilerà la lista delle condizioni necessarie per ottenerlo.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: