• 2
  •  
  •  
  •  
  •  

pubblicato: lunedì, 6 agosto, 2018

articolo scritto da:

Liga spagnola 2018/2019, il focus: gli armeros dell’Eibar non sono più una sorpresa

Liga spagnola Eibar

Liga spagnola 2018/2019, il focus: gli armeros dell’Eibar non sono più una sorpresa

L’Eibar si appresta ad affrontare la quinta stagione di fila (e della sua storia) nel massimo campionato spagnolo.

Dopo il ripescaggio avvenuto al termine del campionato 14/15 ai danni dell’Elche finito in bancarotta, la piccola realtà basca si è pian piano affermata in Liga.

Gli armeros infatti, nelle ultime due stagioni liguere, si sono classificati entrambe le volte nella top 10, prima in decima posizione e poi in nona.

Risultati grandiosi se pensiamo che Eibar è una piccola cittadina di provincia situata nei Paesi Baschi e che conta poco più di 27.000 abitanti.

Tutto ciò è stato possibile raggiungerlo grazie al minuzioso lavoro del mister José Luis Mendilibar, in carica dal 1° luglio 2015 e al lavoro della dirigenza, guidata dalla signora Amaia Gorostiza.

E’ stata proprio lei a far crescere in maniera esponenziale e in così poco tempo l’Eibar, costruendo un mercato low cost ma di sicuro affidamento e migliorando sempre di più le infrastrutture del club.

Risultati insperati fino a qualche stagione fa visto che, come detto, parliamo di una piccolissima realtà molto conosciuta in Spagna ma di cui oltre confine non si conosce granchè.

Le difficoltà maggiori son dettate dal fatto che i costi sul mercato sono sempre più elevati e di conseguenza creano ancora più dislivello tra grandi e piccolepiazze.

Nonostante ciò il club basco vuole proseguire a migliorarsi giorno dopo giorno seguendo la propria linea, con la speranza di ritagliarsi uno spazio sempre di maggiore importanza nel suo paese.

LEGGI ANCHE: L’Atletico Madrid e quel sogno ricorrente – focus

Liga spagnola 2018/2019, il focus: gli obiettivi dell’Eibar

Nonostante un mercato ad oggi latente, l’Eibar vuole a tutti i costi la permanenza in Liga.

Come gli anni passati infatti sarà questo l’obiettivo dei rossoblu, che in caso di salvezza anticipata, proverà ancora una volta a migliorarsi e ad andare al di sopra delle aspettative di un po’ tutti quanti.

Anche se stavolta sembra veramente un’impresa.

Il fattore Ipurúa (stadio più piccolo della Liga) anche quest’anno dovrà essere fondamentale.

LEGGI ANCHE: Gli azulones del Getafe vogliono stupire ancora – focus

Liga spagnola 2018/2019, il focus: il mercato dell’Eibar

Come abbiamo detto pocanzi, il mercato dell’Eibar è piuttosto carente.

Pesano le cessioni di uomini di primo livello come Takashi Inui finito al Betis, ma soprattutto quelle di Ander Capa e dello storico capitano Dani Garcia, ora entrambi ai cugini dell’Athletic Bilbao.

Hanno salutato la compagnia anche David Lomban, attualmente svincolato, David Juncà, ceduto al Celta Vigo e Ivan Alejo, che ha firmato per il Getafe.

In entrata invece poco da registrare.

L’operazione più importante è stata il riscatto di Fabian Orellana dal Valencia.

Per il resto sono arrivati Sergio Alvarez dallo Sporting Gijon, José Antonio Martinez e Marc Cardona dal Barcellona B e Pedro Bigas dal Las Palmas.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOK, TWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Speciale Pensioni

pensioni novita precoci

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Tresette con Di Maio

articolo scritto da: