pubblicato: domenica, 26 agosto, 2018

articolo scritto da:

Serie A 2018/2019, focus Juventus: l’effetto CR7 alla prova del nove

Juventus-Manchester United

Serie A 2018/2019, focus Juventus: l’effetto CR7 alla prova del nove

La Juventus, dopo aver condotto un calciomercato sicuramente tra i più memorabili che si ricordino negli ultimi anni, è pronta nuovamente a sbaragliare la concorrenza in Italia e soprattutto ad andare all’assalto di quel famoso trofeo che in Corso Galileo Ferraris manca davvero da tanto, troppo tempo.

Parliamo ovviamente della Champions League, assente nella bacheca gobba dall’ormai troppo lontano 1996.

LEGGI ANCHE: Milan, è ora di tornare grande per davvero – focus

Serie A 2018/2019, focus Juventus: CR7 protagonista assoluto dell’estate bianconera

Partendo proprio dal mercato, risulta sin superfluo sottolineare come la punta di diamante dell’estate bianconera sia rappresentata dall’acquisto di Cristiano Ronaldo.

Il fenomeno portoghese, dopo aver fatto la storia in nove anni passati all’ombra del Santiago Bernabeu sia a livello di club che a livello individuale, dovrà essere l’uomo in più della Juventus, soprattutto per quel che concerne il campo europeo.

Oltre all’asso portoghese, la rosa di Allegri si è ulteriormente arricchita grazie agli innesti di Mattia Perin, Joao Cancelo, Leonardo Spinazzola, Emre Can ed il figliol prodigo Leonardo Bonucci, protagonista di un discusso ritorno in maglia bianconera dopo la sfortunata parentesi a San Siro sponda Milan, nella quale sono invece approdati Mattia Caldara e Gonzalo Higuain.

Questo asse di mercato ha infastidito e non poco la gran parte della tifoseria zebrata, che oltre a non vedere di buon occhio il ritorno di Bonucci, non avrebbe voluto privarsi del Pipita Higuain.

LEGGI ANCHE: Il Napoli di Ancelotti pronto a prendersi lo scudetto – focus

Serie A 2018/2019, focus Juventus: due squadre in una

Mister Massimiliano Allegri può ritenersi comunque più che soddisfatto del mercato appena concluso ed è determinato a mettere in campo un undici stellare.

Verosimilmente, il mister bianconero schiererà la formazione titolare col modulo del 4-3-3, ma come in passato sicuramente riserverà sorprese in merito.

In porta il titolare sarà, come già dimostrato dalle prime due uscite ufficiali, Wojciech Szczesny.

Alle spalle del polacco vi sarà uno scalpitante Perin,che farà di tutto per giocarsi le proprie carte e mettere in difficoltà il tecnico nella scelta del titolare.

In difesa spazio alla coppia di centrali già fortemente collaudata composta da Bonucci e capitan Chiellini, sulle cui corsie laterali agiranno senz’ombra di dubbio Joao Cancelo a destra e Alex Sandro a sinistra.

A centrocampo, a fianco del titolarissimo Miralem Pjanic, agiranno in mediana Sami Khedira e Blaise Matuidi, con Emre CanBentancur pronti a far rifiatare i titolari in caso di turnover.

Il vero punto forte dei Campioni d’Italia rimane in ogni caso l’attacco, reparto in cui Allegri dispone di una qualità, forza fisica e senso del gol.

Oltre a CR7, il tecnico toscano potrà nuovamente contare sull’incredibile rapidità di Douglas Costa e sull’estro di Paulo Dybala.

Dovrebbero essere i tre fuoriclasse menzionati a comporre il trio titolare d’attacco bianconero, ma anche in questo caso le alternative non mancano.

Potranno infatti subentrare a gara in corso giocatori del calibro di Mario Mandzukic, Federico Bernardeschi e Juan Cuadrado, tre giocatori che di riserva hanno poco.

E’ proprio la panchina lunga l’arma in più di cui disporrà Allegri, che può dunque contare su due squadre in una.

LEGGI ANCHE: La Fiorentina pronta a tornare tra le big – focus

Serie A 2018/2019, focus Juventus: in Italia ancora la migliore, Champions obiettivo dichiarato

In Serie A la Juventus rimane ancora prepotentemente la squadra da battere, pronta a migliorare ulteriormente la già strabiliante striscia di 7 scudetti consecutivi.

La sensazione è che gli uomini di Allegri, anche quando non al top, abbiano sempre una marcia in più rispetto agli avversari.

Vedremo se eventuali outsider sapranno smentire le previsioni iniziali da qui al termine della stagione.

Ma al momento la pole position per la corsa al tricolore è ancora loro.

Discorso diverso per quel che concerne la Champions League, in cui la concorrenza sarà come sempre agguerrita.

L’obiettivo è però anche in questo caso quello di arrivare fino in fondo, questa volta con esito differente rispetto alle ultime due recenti volte.

Stavolta avendo Ronaldo dalla propria parte.

SEGUI IL TERMOMETRO SPORTIVO ANCHE SU FACEBOOK, TWITTER E TELEGRAM

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

Maestro unico

articolo scritto da: