pubblicato: sabato, 13 Ottobre, 2018

articolo scritto da:

Naspi 2018: importo pagamento e calcolo online, ecco come vedere

Naspi 2018 importo pagamento e calcolo online, ecco come vedere

Naspi 2018: importo pagamento e calcolo online, ecco come vedere

Prospetto Naspi 2018 online, la guida passo passo


L’indennità di disoccupazione è chiamata Naspi. Sostituisce le precedenti prestazioni di disoccupazione in relazione agli eventi di disoccupazione involontaria che si sono verificati a decorrere dal 1° maggio 2015. La NASpI è erogata su domanda dell’interessato. Molto spesso la prima informazione di cui ci si mette alla ricerca è proprio l’importo dell’indennità di disoccupazione. Ma è anche importante sapere chi ha diritto e come si può verificare l’esito della domanda.

Naspi 2018, chi ha diritto

Innanzitutto ricordiamo che per avere diritto alla NASpI è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti: stato di disoccupazione; almeno 13 settimane di contribuzione negli ultimi 4 anni; almeno 30 giornate di lavoro effettivo nei 12 mesi precedenti. La Naspi spetta ai lavoratori con rapporto di lavoro subordinato che abbiano perduto involontariamente l’occupazione, ivi compresi gli apprendisti; i soci lavoratori di cooperative con rapporto di lavoro subordinato; il personale artistico con rapporto di lavoro subordinato; i dipendenti a tempo determinato delle Pubbliche Amministrazioni.

Naspi 2018, calcolo dell’importo

Mentre per calcolare l’importo bisogna considerare le ultime retribuzioni. Infatti bisogna sommare il totale delle retribuzioni imponibili ai fini previdenziali degli ultimi 4 anni e dividerlo per le settimane di contribuzione accreditate.

Dopodiché l’importo ottenuto dal rapporto deve essere moltiplicato per il coefficiente fisso di 4,33. Così se l’importo è inferiore a 1.314,30 euro, la misura della prestazione è pari al 75%. Altrimenti se l’importo è superiore a 1.314,30 euro, la misura della prestazione è pari al 75% del predetto importo sommato al 25% della differenza tra la retribuzione media mensile imponibile ed 1.314,30 euro.

Naspi 2018, presentazione domanda

La domanda va presentata, come detto, all’INPS esclusivamente in via telematica, attraverso uno dei seguenti canali: online; Contact Center integrato INPS – INAIL oppure Enti di Patronato. L’indennità spetta dall’ottavo giorno successivo alla data di cessazione del rapporto di lavoro, se la domanda viene presentata entro l’ottavo giorno; dal giorno successivo a quello di presentazione della domanda, nel caso in cui questa sia presentata dopo l’ottavo giorno.

Naspi 2018, informazioni online su sito Inps

Grazie alle possibilità messe a disposizione dalle nuove tecnologie la verifica degli importi delle rate mensili della indennità di disoccupazione (Naspi 2018) potrà avvenire online. Come fare? Bisogna consultare il sito Inps. Per conoscere in anticipo gli importi spettanti, basta loggarsi sul sito dell’INPS e accedere nella sezione ‘Nuova Assicurazione sociale per l’impiego (NASpI): consultazione domande’, del servizio ‘Tutti i servizi’, previo possesso delle credenziali. Qui è possibile trovare tutte le informazioni relative alla domanda presentata.

Se la domanda è stata accettata, cliccando su ‘Dettagli’ comparirà un file pdf scaricabile contenente un prospetto di calcolo nel quale sono indicate, sia la durata dell’indennità che gli importi lordi mensili spettanti. Come previsto dalla legge, tali importi si riducono progressivamente del 3% a decorrere dal 4° mese di erogazione dell’indennità.

Naspi 2018, verifica esito della domanda

Tramite il sito non solo è possibile verificare gli importi ma anche sapere a che punto è la domanda. Come fare? Basta accedere alla propria sezione ‘MyInps’ e cliccare sulla voce ‘I tuoi avvisi’. A questo punto, potranno apparire due tipi di avvisi ‘Notifica della Comunicazione’, che rimanda tramite un link alla lettera di riscontro che comunica l’accoglimento/rigetto o la richiesta di ulteriore documentazione; ‘Disoccupazione non agricola dal…’, avviso di liquidazione di ogni rata di NASpI contenente indicazione dell’importo lordo liquidato sull’IBAN che si è indicato nella domanda.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

 

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: