pubblicato: domenica, 14 ottobre, 2018

articolo scritto da:

Sondaggi elettorali Winpoll: flessione per Lega e Pd. Risale il M5S

Sondaggi elettorali Winpoll 14 ottobre

Sondaggi elettorali Winpoll: flessione per Lega, M5S e Pd

L’ultimo sondaggio di Winpoll della sera del 13 ottobre ci mostra – ancora una volta – il gran favore goduto dalle due forze di governo. Tuttavia, rispetto alla rilevazione del mese scorso – precisamente, del 7 settembre -, si nota una flessione sia tra le file della Lega che dei pentastellati. Vediamo i risultati e compariamoli con i dati dell’ultimo sondaggio targato Winpoll (elaborato in collaborazione con Scenari Politici).

Sondaggi Winpoll 13 ottobre: la Lega perde lo 0,7%. Il M5S, recupera

Nell’area di governo, la Lega fa la parte del leone: attualmente, secondo Winpoll, godrebbe di un 34,3% di consenso. Percentuale davvero elevata – la più alta registrata tra tutti gli istituti demoscopici – ma che vede comunque un calo di 7 decimi. Il 7/09, infatti, Winpoll dava la Lega al 35%.  Prima flessione, quindi, per Salvini, ma che – stando ai numeri – gli garantisce ancora il primato.

A seguire, il M5S prova a rialzare la testa. I pentastellati recuperano mezzo punto percentuale (passando dal 26,4% al 26,9%) e cercano di invertire la tendenza negativa che ha colpito il partito di Luigi Di Maio dopo l’exploit di aprile.

La distanza tra i due principali partiti italiani rimane molto marcata. Tuttavia, c’è da considerare che il gradimento verso questo esecutivo è decisamente alto. Nel complesso, Lega e 5 Stelle sommano oltre il 60% delle preferenze.

Sondaggi Winpoll 13 ottobre: il PD non riesce a riprendersi. Male a sinistra

Ancora male il PD, che dopo un mese vede le proprie preferenze scendere di oltre 2 punti (dal 20,8% di settembre al 18,6% di ottobre). Migliora leggermente +Europa, che ottiene un mezzo punto percentuale in più rispetto all’ultima rilevazione. Non va tanto meglio alle compagini di sinistra, Potere al Popolo e Liberi e Uguali. Entrambi sarebbero costretti a rimanere fuori da Montecitorio e Palazzo Madama. LeU non andrebbe oltre il 2,3%, mentre PaP incrementa di mezzo punto percentuale il proprio bottino (arrivando all’1,4%), ma è ancora del tutto insufficiente per entrare in Parlamento.

Nota metodologica in attesa di diffusione

Qui, le ultime sulle tendenze settimanali;

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

Bitcoin

Bitcoin

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Termometro delle Voluttà

Termometro delle Voluttà

L'ultima manovra

articolo scritto da: