Pubblicato il 14/11/2018

Marianna Pepe morta per overdose, lo stato dello indagini

autore: Gloria Sahbani
marianna pepe trovata morta. ecco chi era

Marianna Pepe morta per overdose, lo stato dello indagini

Marianna Pepe è stata una tiratrice a segno italiana, specialista nella carabina. È morta improvvisamente pochi giorni fa, esattamente l’8 novembre, e ora si stanno ricercando le cause di un decesso scioccante e immotivato.

Marianna Pepe: l’accaduto

L’ ex azzurra Marianna Pepe aveva 39 anni e abitava in un appartamento a Muggia, in provincia di Trieste. Marianna aveva iniziato ad allenarsi al tiro a segno nel 1992 alla TSN Opicina, allenata da Antonio Verlicchi. La sua specialità era la carabina sportiva 3 posizioni. Tra il 2000 e il 2004 aveva conquistato cinque titoli nazionali con il Gruppo Sportivo dell’Esercito. Nel 2005  invece aveva ottenuto l’ottava posizione ai campionati europei, con la carabina 50 metri 3 posizioni. Nel 2008 si era ritirata dall’agonismo ed aveva abbandonato il Gruppo Sportivo dell’Esercito ma aveva continuato a svolgere il ruolo di caporale maggiore. Nella mattina di giovedì 8 novembre è stato trovato il corpo senza vita della bellissima donna: “Morte improvvisa conseguente a insufficienza cardio-respiratoria da edema polmonare secondario a verosimile polintossicazione da diverse sostanze”. Questa la causa della morte comunicata dalla Procura di Trieste.

Marianna Pepe e gli episodi di violenza

Il 42enne Demis Corda è ovviamente nella traiettoria del mirino di attenzioni, che sta ruotando attorno alla vicenda della morte di Marianna Pepe. Corda era il suo ex compagno ed è stato oggetto di alcune denunce della donna, in relazione a violenze da lei subite nel 2014 e 2015. Le denunce le aveva sempre ritirate. Sosteneva infatti che l’ex era un bravo padre (hanno un figlio di 5 anni) e che rispettava il loro rapporto nonostante non stessero più insieme.

Un episodio del genere si era verificato anche poche settimane fa. “E’ pendente un ulteriore procedimento per più recenti episodi di maltrattamenti rispetto ai quali l’1 ottobre 2018 la donna aveva riferito di aver ritirato le precedenti denunce in quanto l’uomo era un ‘bravo padre’ e che, successivamente, vi era stato solo un episodio di violenza fisica”. Il 30 ottobre scorso la Pepe aveva ricevuto una chiamata dalle forze dell’ordine, comunicando che dopo la fine della relazione, l’ex compagno la rispettava e che tutto era risolto. Un’amica di Marianna ha detto in un’intervista: “Lei non vedeva altro che lui. Lui la tradiva, la picchiava ma lei lo amava”. Di un amore malato.

Stan Lee è morto dopo una malattia, patrimonio e causa morte

Marianna Pepe: possibili cause del decesso

E’ un giallo macabro: la sera dell’8 novembre la Pepe era corsa a casa di un amico, residente come lei a Muggia, e aveva portato insieme a lei il figlio di 5 anni. La persona che li aveva ospitati riferisce che lei asseriva di essere stata nuovamente pestata dall’ex compagno davanti al figlio, e proprio per sfuggire alla violenza sarebbe uscita. Lì la vittima potrebbe aver assunto un mix di cocaina, farmaci e alcolici che sarebbe risultato letale.  Sul corpo non ci sono però percosse né segni di violenza, come ha confermato il medico legale. L’autopsia, in corso nella giornata di oggi, verificherà quindi se “effettivamente le cause del decesso sono riferibili all’assunzione di sostanze esogene o ad altre cause”.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM