pubblicato: sabato, 15 dicembre, 2018

articolo scritto da:

Laurea magistrale economia: quanto vale in Italia e sbocchi lavorativi

laurea magistrale in economia

Laurea magistrale economia: quanto vale in Italia e sbocchi lavorativi

Sbocchi laurea economia in Italia


Al giorno d’oggi le lauree in ambito economico sono tra le più richieste. È possibile scegliere il proprio percorso fra una grande varietà di indirizzi.
Lo stesso discorso vale per coloro che, dopo la triennale, decidono di continuare gli studi. Ma quanto vale in Italia la laurea magistrale in economia? Quali sono gli sbocchi lavorativi possibili?

Quanto vale la laurea magistrale

Dopo la laurea triennale, è utile proseguire con il corso di laurea magistrale. Questo perché la triennale fornisce nozioni per lo più teoriche. Di conseguenza, non sono mirate ad un ambito di studio preciso. I corsi di laurea magistrale durano due anni. Si configurano, come naturali proseguimenti dei corsi triennali. Il valore legale del titolo, è definito dalla classe ministeriale a cui appartiene il corso.

Laurea magistrale: i corsi

Come per la triennale, anche per la magistrale sono presenti diversi percorsi formativi. I nomi dei corsi possono variare tra gli atenei, tuttavia i programmi tendono ad essere simili. Si consegue il titolo dopo aver acquisito 120 CFU(crediti formativi universitari). Ma cosa si può fare dopo la magistrale?

Sbocchi lavorativi con Economia e Turismo

Per quanto riguarda gli sbocchi professionali, dipende dal percorso scelto.
Il corso in Economia e Turismo ha come obiettivo principale, la formazione di alcune figure professionali. Da quella del dirigente di istituzioni pubbliche al direttore d’albergo, tour operator, direttore di agenzie di viaggio e dirigente di aziende.

Altre figure professionali possibili

La magistrale in Economia e Finanza prevede la formazione di specialisti nel campo delle finanze e futuri direttori di banche. Per Marketing e Mercati Globali sono possibili sbocchi professionali come: responsabile vendite e acquisti, PR manager, responsabile della comunicazione ed altri ruoli.

Sbocchi lavorativi per Scienze Economico-aziendali e Statistiche Economiche

Per Scienze economico- aziendali e statistiche economiche è possibile pensare a svariati ruoli.
Fiscalisti, specialisti in contabilità, statistici, specialisti dell’organizzazione del lavoro e analisti di mercato. Ovviamente gli sbocchi lavorativi non si fermano a quelli elencati. Forniscono un’idea di base volta ad orientare, nel miglior modo possibile, lo studente che dopo la triennale, decide di continuare il percorso universitario.

SEGUI TERMOMETRO POLITICO SU FACEBOOK E TWITTER

PER RIMANERE AGGIORNATO ISCRIVITI AL FORUM

Speciale immigrazione

Immigrazione in Italia

Guerra economica con la Francia

Guerra economica con la Francia

Acquisizioni francesi in Italia

Elezioni Politiche 2018

Elezioni Politiche 2018

articolo scritto da: